Vonn: 'Mi sento in grande forma'

0

St. Moritz, le voci dal parterre. Prova rinviata di 30' per nebbia e neve

In questo momento sembra francamente imbattibile. E anche più ‘leggera’, mentalmente dopo aver raggiunto e superato il record della Proell, alzando l’asticella e portandola a quota 63 vittorie in Coppa del Mondo (di certo non è finita qui). 

ST. MORITZ – Prima prova cronomentrata a St. Moritz, ed è subito lei, Lindsey Vonn, la più veloce di tutte, nettamente. Training rinviato di 30′ per nebbia e qualche fiocco di neve caduto. Con condizioni di visibilità piuttosto scarse, l’americana non ha avuto problemi di nessun tipo. «Mi sento veramente bene in pista in questo momento – ha detto al sito ufficiale FIS – ho un buon tempo e un buon ritmo sugli sci. Le sensazioni sono ottime in velocità e quand’è così, beh non vedo l’ora di gareggiare. La pista è nuova di zecca, molto mossa. Oggi mi sono divertita e resto fiduciosa per la gara».

TINA WEIRATHER – «La pista era in buone condizioni e tutto sommato la visibilità non è stata così male, nonostante le nuvole. La neve fresca caduta? E’ stata un problema più per gli organizzatori che hanno lavorato in pista, non per noi. Hanno fatto un lavoro fantastico». 

NICOL DELAGO – «Per me è un sogno essere qua – ci dice l’esordiente gardenese, classe ’96 -. Pista preparata benissimo, neve molto bella, ‘facile’, lenta»




 
 

 

Articolo precedenteGS FIS a Siusi, Sauter su Manfrini
Articolo successivoInner sfreccia in prova sulla Streif: secondo
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine