Vonn con i maschi a Lake, si decide il 3 novembre

11
1000

La Federazione USA ha mandato una lettera alla FIS

La federazione statunitense ha presentato formale richiesta alla FIS per la partecipazione di Lindsey Vonn a una gara maschile. La lettera inviata dal presidente Bill Marolt, che è anche vicepresidente FIS, a Gianfranco Kasper, chiede di discutere l’argomento nel Consiglio FIS del 3 novembre. Marolt chiede in particolare come potere permettere alla Vonn di prendere parte a una gara maschile nel rispetto delle regole. L’orientamento della FIS è quello di dare l’ok ma, nel caso specifico di Lake Louise, impedendo alla Vonn di partecipare alla gara femminile prevista sulla stessa pista pochi giorni dopo. Lindsey Vonn ha già detto che in questo caso privilegerebbe la gara femminile.
 

Articolo precedenteCipriani, per Lake Louise potrebbe farcela
Articolo successivoFeuz, stop di alcune settimane
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

11 COMMENTI

  1. Scusate ragazzi ma di cosa stiamo parlando? Le gare maschili sono per i maschi e viceversa quelle femminili, il regolamento parla chiaro. La Kildow se vuole può fare l'apripista, rinunciando alla gare successiva e non avrà di certo problemi dalla FIS, punto a capo.
    A me pare in ogni caso molto poco corretto se la FIS accettasse una tale assurda richiesta, anche perchè oltre andare contro il regolamento, mancherebbe di grande rispetto per tutte le altre atlete WC.
    Infine la Vonn ha tutti i numeri per far parlare di se senza questo banale show , quindi faccia le gare senza tutto sto can can facendo gloria delle sue gesta in modo sportivo e nel rispetto delle avversarie. Punto.

  2. Cloud…non avevo sottovalutato il tuo possibile pensiero -o fa una o fa l'altra di gara-ma se la volontà fosse quella non sarebbe un problema tanto grosso da richiedere meditazione e discussione da parte della FIS. E'comunque triste il fatto che "l'ovvio" in questo sport è ormai scomparso,ma non per tutti.

  3. ovviamente è sottinteso che non potrebbe correre nella gara femminile. non pensavo servisse specificarlo da quanto è ovvio. io penso comunque che far parlare del ns sport non sia poi così negativo. in quanto a capricci gli austriaci ne fanno da sempre……

  4. Cloud….fare l'apripista non toglie il problema di avvantaggiarla nel provare un tracciato su cui saranno impegnate anche le donne pochi giorni dopo.Questo non creerà polemiche da parte degli altri team?Solo che avendo meno peso dovranno subire e casomai ridere dopo e,secondo me,ci sarà parecchio da ridere.
    La risposta migliore che la FIS poteva dare era :"abbiamo altri problemi più importanti che i capricci di Mrs.Vonn." Punto

  5. scusate la mia semplificazione ma non basterebbe farle fare l'apripista prendendole (come sempre avviene…) il tempo e magari per i media e per lo show rendere visibile tale tempo? non ci sarebbero inoltre le sicure polemiche se partisse per ultima. o no?

  6. Se proprio vuole,dovrebbe partire per ultima visto che non è classificata in questa categoria.Non capisco comunque nè cosa voglia dimostrare lei,nè se la FIS non abbia di meglio da fare.Certo sapere che il vicepresidente è presidente della Federazione statunitense fa quadrare un po' di più la situazione.La Coppa del mondo rischia di diventare un circo a tutti gli effetti,dove basta essere in grado di far valere la propria posizione di dirigente e di atleta per inserire nuove regole.Come già in questo senso esistono diversi limiti di maltempo,di innevamento,ecc a seconda del paese ospitante.Se ne è accorto qualcuno?

  7. Secondo me la FIS ci pensasse bene perchè il permesso non glie lo darei,mi sembra una bellissima trovata pubblicitaria della Vonn, quindi a
    questo punto mi sembra giusto che GARDENA,KITZ,WENGEN,BORMIO se le deve fare, ma sopratutto se fossi l'allenatore gli consiglierei che queste piste non sono dei piattoni come LAKE LOUISE e forse una caduta rovinosa potrebbe compromettere tutta la sua stagione da sicura protagonista….