Voglia di riscatto in slalom

0
166

Domani alle 10 la prima manche sulla Gran Risa

Adesso tocca agli slalomisti. Domani mattina sulla Gran Risa, recupero di Val d’Isere. Prima manche ore 10 e seconda ore 13 (diretta su RaiSportpiù). Manfred Moelgg, pettorale numero 3, è appena partito per San Vigilo di Marebbe: "Ho deciso di dormire a casa anche per ricaricare le batterie. Domani devo cambiare marcia. Non devo aver timore e attaccare dalla prima porta”. Nel primo gruppo Cristian Deville, pettorale 9, e Giorgio Rocca che parte con il 13. Il livignasco è carico: un brindisi scacciapensieri con papà Carlo, zio Pietro e l’amico Quinto. Giorgione non teme che la pista si possa segnare dopo pochi passaggi: “Bisogna risollevare le sorti dell’Italia delle discipline tecniche dopo la prova incolore del gigante. Mi piacerebbe volentieri avere questo ruolo domani. Mi sento bene e mi butterò a tutta senza far nessun tipo di calcoli. La pista? Non penso che possa mollare”. Claudio Ravetto ci crede: “Levi è stata una parentesi sfortunata. Mi aspetto una prova di orgoglio. Un nome? Giuliano Razzoli è in forma, oltre a Manfred e Giorgio ci sarà anche lui”. Gli altri azzurri al via sono: Patrick Thaler numero 24, Giuliano Razzoli 57 e Stefano Gross 72. Per il finanziere di Pozza di Fassa, dodicesimo ieri in Coppa Europa sulla Alloch, si tratta dell’esordio In Coppa del Mondo.

Articolo precedenteRazzoli terzo a Pozza di Fassa
Articolo successivoKostelic parte al comando
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...