Velociste azzurre, si torna a Las Lenas. Il programma sulla neve

Le Polivalenti lavoreranno a Ushuaia, cambio di sede dopo tanti anni per le discesiste. A giugno tutte di nuovo sugli sci a Les Deux Alpes

0
Las Lenas @Pag. FB ufficiale

In principio si pensava a un ritorno in Cile. Invece ci sarà comunque un comeback e una novità legata alla ricerca di piste competitive per la velocità, ma riguarderà sempre l’Argentina. Il team della velociste italiane di Coppa del Mondo guidato da Alberto Ghezze, che comprende Elena Fanchini, Johanna Schnarf, Verena Stuffer (al momento ferma dopo l’operazione) Verena Gasslitter e Nicol Delago, dopo aver lavorato negli ultimi anni a Ushuaia anche in superG e discesa (per quanto possibile, poco…) quest’anno avrà una nuova sede legata agli allenamenti estivi.

LAS LENAS – Nuova sede per modo di dire: sia perché a Las Leñas, uno dei più importanti ski resort dell’Argentina situato a centro-ovest del Paese al confine con il Cile (quindi comunque lontano dalla Terra del Fuoco, dove si trova Ushuaia) sono state disputate sei gare di Coppa del Mondo (quattro discese maschili, una discesa e un superG donne) negli anni ’80, sia perché la stessa squadra femminile di velocità era già stata ad allenarsi da quelle parti, ma esattamente dieci anni fa.

NEVE – Questa è la prima importante novità legata al lavoro sugli sci e non è una novità da poco: nonostante alcune comodità legata a Ushuaia (non è troppo alta sul livello del mare, 700mt circa, quindi il recupero dalle fatiche è più agevole rispetto per esempio a La Parva; il tempo solitamente non crea particolari problemi, a parte eccezioni; ci sono tante piste per le discipline tecniche su cui allenarsi in condizioni diverse ecc. ecc.), a Cerro Castor non esiste però una pista vera da discesa, se non una adattabile, ma corta, di circa 50”. Nulla più. A Las Leñas invece la situazione è ben diversa, le piste da velocità non mancano, tant’è che spesso è sede di allenamenti estivi da parte delle squadre di discesa e superG, assieme alla già citata La Parva. L’unico problema può essere legato al fatto che a volte l’innevamento non è così sostenuto in quella zona. Ma ovviamente non si può prevedere con troppo anticipo.

USHUAIA – A Ushuaia si allenerà invece il gruppo delle polivalenti (con in più Laura Pirovano?), ovvero quello formato da Federica Brignone, Nadia Fanchini, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia, Sofia Goggia e Marta Bassino, con partenza prevista ai primi di settembre. Le altre atlete del gruppo discipline tecniche (Irene Curtoni, Manuela Moelgg, Laura Pirovano se non dovesse aggregarsi alle polivalenti e Karoline Pichler) resteranno invece a lavorare sui ghiacciai Europei.

POLIVALENTI – In attesa di conoscere i programmi nel dettaglio, le azzurre comunque torneranno sugli sci a fine giugno a Les Deux Alpes e dovrebbero essere previsti altri due ritiri, successivamente, uno a luglio e uno ad agosto prima della partenza per il Sudamerica. Probabilmente tra Stelvio e Cervinia, ma queste due località sono ancora da confermare.

Articolo precedenteSoelden 2016, qual è il weekend giusto?
Articolo successivoGhidoni e Mair in pensione dai Carabinieri
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine