Vail 2015, Fenninger marziana in gigante. Per ora

1

L

Articolo precedenteGuglielmo Bosca torna a vincere: suo il SuperG GPI
Articolo successivoVail 2015, gigante donne dalle 18.15. Pronostico aperto
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

1 COMMENTO

  1. Vedi Gianmario cosa vuol dire correre una prova Mondiale con le medaglie al collo? Fenninger davvero marziana, Kirchgasser con un oro e un argento al collo, libera di esprimere tutto il suo talento…Vikarby sappiamo che è una mina vagante…Maze che ha già vinto l'impossibile (per gli esseri umani, perchè per lei tutto è possibile)…e svedesi comunque con un bronzeto anche per loro nella prova a squadre….Questo volevo solo dire quando esprimevo il mio disappunto nel non partecipare a gare mondiali quando se ne ha la possibilità…si corre le successive con un'altra testa….oltre a togliere la pressione che giustamente ad un evento come questo c'è (e ci deve essere!). Poi io sono un grande tifoso delle nostre ragazze, e le sosterrò sempre e comunque….ma la delusione c'è ed è tanta…ma non dai mancati risultati, che ci possono stare…ma sono deluso proprio dal loro atteggiamento…dalle scelte fatte (o meglio, le NON SCELTE). I veri Campioni vogliono vincere e partecipare il più possibile e dare il massimo ad ogni prova! Non se ne lasciano sfuggire nemmeno una! Ragazzi e ragazze…IMPARATE!
    Per il resto, forza Marta!