Ushuaia, partenza rimandata per Fanchini e Brignone

0

Niente volo causa sciopero, si riprova a mezzanotte. Oggi, palestra a Roma

Pronti, partenza, via! Anzi no. Livio Magoni, Federica Brignone e Nadia Fanchini sono ancora fermi a Roma, causa sciopero della compagnia di bandiera della Repubblica Argentina, ‘Aerolineas Argentina". Rimandato di 24 ore il viaggio verso la Terra del Fuoco. 

IL RACCONTO DI MAGONI – Questo il racconto del responsabile, Livio Magoni: «Niente volo per uno sciopero, saremo fermi in Hotel fino a domani. Ripartenza prevista da Roma a mezzanotte, il 29 agosto, con arrivo a Ushuaia il 30 alle 20 circa. Sempre che si riesca a prendere la coincidenza da Buenos Aires, avremo 3 ore di tempo per cambiare aereoporto una volta giunti a Baires». 

ALLENAMENTO – Con Magoni, però, vietato stare ferme. Per cui, ecco subito organizzato un allenamento al volo: «Ore 8.00 in palestra con Federica Brignone che farà 20′ di corsa, più 20′ di bici e 20′ di nuoto, per Nadia Fanchini solo 30′ in piscina. Purtroppo attualmente è sulla linea di confine con il suo problema fisico (stanchezza cronica). Conclusione del lavoro con la piscina per alleggerire i muscoli prima del viaggio». 

Beh, in bocca al lupo, davvero! 

 
 

Articolo precedenteMondiali Vail 2015, ecco il Red Tail Stadium Complex
Articolo successivoMayer, tre discipline per puntare alla sfera
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine