Usa-Russia, un accordo che va oltre la ragion di stato

2
1065

Nonostante le tensioni tra i due Paesi, le federsci sono 'gemellate'

Una solida partnership, alla faccia della ‘guerra fredda’ tra Stati Uniti e Russia. Recentemente infatti tra le due potenze ci sono stati degli attriti a causa della decisione degli Stati Uniti di punire i russi, colpevoli di violazione dei diritti umani. La Russia come ritorsione ha deciso di vietare l’adozione da parte degli americani di bambini russi. Nello sci, invece… le due federazioni hanno un accordo che sta dando i suoi frutti. Se ne è recentemente occupato anche il quotidiano statunitense USA Today. In pratica i russi si allenano con gli americani in Nuova Zelanda e a Copper Mountain a inizio stagione e in cambio gli statunitensi hanno potuto provare più volte le piste olimpiche di Sochi. Ted Ligety, per esempio, ha testato la pista di gigante per cinque giorni dopo i Mondiali di Schladming. Fatto non da trascurare, visto che i test event pre-olimpici hanno riguardato solo le discipline veloci

Articolo precedenteI Gruppi Coppa del Mondo per l'anno olimpico
Articolo successivoOggi nascono le squadre?
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

2 COMMENTI

  1. semplicemente il Team USA ci ha pensato mentre l'Italia, evidentemente, no. Questa è una delle classiche cose che dovrebbe fare la dirigenza della FISI. Se andate in rete ci sono le discese fatte da Ligety sulla pista dei mondiali tirata apposta per lui … mi pare 1:40 di prova con 72 porte !!! filmato splendido