«Un allenatore italiano in Svizzera? Perché no…»

0
361

Mauro Pini è il nuovo responsabile del settore femminile dello Swiss Ski

«Perché no?» ha risposto Mauro Pini alla nostra domanda se nell’organigramma dello Swiss Ski della prossima stagione ha pensato di inserire qualche allenatore italiano. «Credo che farò un cambiamento significativo dell’organigramma, ma non una rivoluzione. Il problema è che in Svizzera ci sono pochissimi allenatori validi. Può sembrare strano, ma è proprio così. Sarò quindi costretto a guardarmi intorno e ho molta stima dei tecnici italiani. L’unico problema potrebbe essere quello della lingua». Il ticinese, dopo le due esaltanti esperienze con Lara Gut due anni fa e con il team dei polivalenti maschile nell’ultima stagione (oro con Defago e bronzo con Zurbriggen alle Olimpiadi, coppa del mondo di discesa con Cuche) è stato incaricato di gestire il settore femminile per rilanciarlo dopo il flop di Vancouver. «Lascio un gruppo formidabile dopo solamente un anno, ma sono convinto che ci siano grandi margini di crescita per il settore femminile». Sul numero di aprile di ‘Race ski magazine’ pubblicheremo l’intervista completa a Mauro Pini.