Ufficiale: Cornaz non ci sta. Dalmasso in pole?

5
785

A Pila abbiamo incontrato il valdostano che ha rifiutato il ruolo di dt

Ora è ufficiale. Mauro Cornaz ha detto no. Il valdostano di Gressan ha rifiutato l’incarico di direttore tecnico maschile. Lo abbiamo incontrato nella ‘sua’ Pila, dove ha il ruolo di direttore di stazione. Un succo di frutta dopo la discesa dei Campionati Italiani Giovani insieme anche all’amico Alberto Ghidoni, con cui Cornaz ha allenato la squadra azzurra di velocità prima di vincere tutto con i ‘jet’ francesi. Cornaz come sempre è di poche parole: "Niente da fare, non ho trovato l’accordo". Niente di più, niente di meno. E adesso? Sembra che in ‘pole position’ ci sia Stefano Dalmasso, oggi responsabile dei Giovani. Fra Pila e Courmayeur si parla in queste momento del tecnico di Limone Piemonte come futuro direttore tecnico. Al momento nessuna dichiarazione ufficiale da parte di ‘Steu‘, che rimane ‘abbotonato’. Sembra che tutti aspettino venerdì, quando l’Alta Corte del Coni si pronuncerà sulla veridicità dei ricorsi in merito all’annullamento dell’assemblea federale.
 

5 COMMENTI

  1. Chissà perchè ma mi viene da pensare che Cornaz per ovvie ragioni fosse uno specchietto per le allodole…. chissà perchè a un certo punto non si è più parlato di lui… spero solo che per una volta da Roma arrivino buone notizie, certo non aspetto niente di definitivo ma un segnale molto forte arriverà l'8 aprile…

  2. Non solo "amico" … Purtroppo in Italia il conflitto di interesse pare un problema da nulla. A questo punto perché non cambiano il nome della FISI almeno nella divisione dello sci alpino e la chiamano Federazione "Riserva Bianca" Italiana? Possibile che non ci si accorga, che per motivi puramente di decenza ed opportunità, giammai si dovrebbe porre alcuna commistione fra i propri affari privati e la cosa pubblica?