Ufficiale: Claudio Ravetto lascia la FISI

13
746

Rifiutata l'offerta di occuparsi solamente del settore maschile

Fumata nera. l’incontro alle ore 13 in via Piranesi ha dato esito negativo. Claudio Ravetto ha rifiutato la proposta della FISI, rinunciando al ruolo di direttore tecnico del settore maschile. Si chiude così la sua esperienza in federazione. Poco prima Raimund Plancker aveva firmato il contratto da dt del settore femminile.

A breve on-line l’intervista ‘a caldo’ del nostro Gabriele Pezzaglia che ha incontrato Ravetto all’uscita degli uffici di via Piranesi a Milano

13 COMMENTI

  1. Mah…lontano dall'ambiente mi è difficile capire. Separare nuovamente le direzioni del settore maschile e femminile non mi pare una novità. Visti i risultati non particolarmente esaltanti e discontinui del settore femminile, potrebbe anche avere un senso. Come è già stato detto, fare la prima offerta a Ravetto sarebbe stato più corretto e forse (dico forse)avrebbe lasciato qualche spazio a ripensamenti senza farne una questione di lesa dignità. Peccato che tutto al semplice spettatore appassionato sia apparso come uno scontro (mi scuso)tra teste di legno. Uno dice "Qui comando io" l'altro risponde "O così o niente!"

  2. Abbiamo perso un grosso dt,mi dispiace molto per Ravetto,pero'quando a comandare e' uno come Morzenti mi viene solo da ridere,questa e'l'italia purtroppo, andiamo avanti e speriamo in un futuro migliore per il nostro sci.

  3. Ravetto con il clima che c'era e che c'è in Fisi ha fatto i miracoli.Peggio per noi che non abbiamo mandato a casa quei quattro politicanti !

    Un vecchio proverbio : Muore il bue e l'asinello, muore la pecora e l'agnello, muore la gente piena di guai ma….i rompicoglioni non muoiono mai !! Un caro saluto a Claudio, ed alla redazione di Race

  4. Un comportamento semplicemente vergognoso. La forma poteva almeno essere salvata convocando prima Ravetto e poi dopo Plancker. Adesso anche per il CONI è chiara l'assoluta mancanza di voler mediare anche da parte della stessa FISI.
    Addà passa 'a nuttata!!!

  5. Non posso non vedere un utilizzo politico del discorso "maschile vs. femminile" dopo che l'anno scorso la figura del DT unico era stata istituita per spiegare la partenza di Much Mair e quest'anno mi sembra sia stata offerta in maniera strumentale a Pluncker quella di DT del settore femminile per chiudere in maniera "garbata" la porta a Ravetto.
    Se aggiungiamo le dimissioni di Ghedina e relative motivazioni non ci resta che sperare nel CONI o nella… giustizia.
    Vittorio Maffei

  6. Credo che un modo corretto di comportarsi sarebbe stato quello Prima di chiedere a Ravetto sua disponibilità solo per settore Maschile e se poi arrivava il rifiuto, formalizzare il contratto con Plancker per il settore Femminile. Messa come è stata messa, a Ravetto non è stata data nessuna possibilità di negoziazione… anche se avesse voluto/potuto accettare il singolo ruolo, per una questione di dignità era costretto a lasciare.