Ufficiale: 'Blardo' con Dynastar

0
717

Ennesimo colpo di scena dell'ossolano. Walter Ronconi skiman

Ora è ufficiale: Massimiliano Blardone ha firmato un contratto annuale con Dynastar. Un altro colpo di scena, uno dei tanti della sua tribolata ma vincente carriera. Il gigantista ossolano, che utilizzerà scarponi Lange, ha tuttavia un’opzione fino a Sochi 2014. "Siamo rimasti contenti dell’interessamento di Blardone. Dopo averci cercato direttamente, ci siamo subito accordati. Tuttavia, essendo a stagione iniziata e con i budget chiusi non abbiamo potuto fornire lo skiman. Il contratto è annuale, ma siamo pronti per prolungarlo fino alle Olimpiadi", ci ha detto Angelo Maina, responsabile racing gruppo Rossignol. Fine delle puntate precedenti insomma, per intenderci quelle con Salomon, dopo il ritorno di fiamma delle ultime stagioni. Perchè l’azzurro ha lasciato Salomon? C’era un rapporto consolidato con i fratelli Ruschetti, ossia Mauro per il materiale e Giorgio per il discorso tecnico. Problemi con lo skiman Gabriele Morandi? Con il materiale? La ricerca di nuovi stimoli? "Blardone ci ha comunicato la volontà di lasciare Salomon, noi abbiamo assecondato questa scelta. Ringraziamo tuttavia Gabriele Morandi, lo skiman che ha seguito Blardone e che proprio da lui stesso è stato richiesto la scorsa primavera", afferma Augusto Prati di Salomon. Morandi, che adesso allena i Giovani del Prato Nevoso, era pronto per la riconferma in Salomon visto la professionalità dimostrata l’anno scorso ed accertata dai vertici aziendali, ma con l’abbandono di Blardone non vi erano più atleti a disposizione. Intanto Walter Ronconi sarà il nuovo skiman: l’ex coach di Maria Rienda Contreras non sarà in quota Dynastar e nemmeno Fisi. Come già in passato con Giuseppe Gianera sarà fInanziato direttamente dal campione delle ‘porte larghe’? Probabile. Inizia dunque un’altra stagione per il finanziere di Pallanzeno: dopo un anno difficile e di gran lunga sotto le aspettative, nonostante sia iniziato con un podio in Val d’Isere, arriva un anno cruciale. Come sarà l’ennesimo nuovo ‘Blardo’?