Toni Fantino alla riscossa

0

Les 2 Alpes Live – Fra Francia e Nuova Zelanda l'estate del cuneese

Non si ferma mai. Sale sulle prime ancore, quelle situate all’arrivo dello Jandri Express, fino a quelle intermedie e a quella che porta a 3600 metri: gira in continuazione, campo libero e gigante. A Les 2 Alpes c’è anche Antonio ‘Toni’ Fantino, in questo ghiacciaio, che sarà per le ottime condizioni, sembra davvero essere la palestra di neve per antonomasia questa estate. Non molla mai. Viene da un periodo difficile il Toni, da stagioni fermo per diversi problemi a ginocchio e schiena. Ha vinto tanto nella categoria Aspiranti e Giovani, e quando doveva definitivamente sbocciare si è dovuto fermare per dei maledetti malanni. Adesso il cuneese è davvero ripartito?: «Ora sto abbastanza bene, certo mi manca tanto lavoro sugli sci. In primavera ho lavorato con i Carabinieri atleticamente, ma a luglio starò tutto il mese a Les 2 Alpes. Ho bisogno di training sulla neve, ho perso tanto tempo. Poi in agosto andrò in Nuova Zelanda e avrò l’occasione anche di fare qualche gara. I miei obiettivi? Lavorare a gradi e tornare competitivo, mi piacerebbe essere pronto per l’inizio della Coppa Europa. Non sarà facile, ma questo è il momento di sciare ed allenarsi per riprendere la giusta confidenza». 
 

Articolo precedenteI francesi di nuovo in viaggio
Articolo successivoLes 2 Alpes, continua il lavoro delle C&B
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...