Tocca ai ragazzi, la parola a Ravetto

6
939

Soelden Live – «Mi aspetto molto da Blardone, Borsotti e De Aliprandini»

Il direttore tecnico Claudio Ravetto fa il punto della situazione alla vigilia del gigante maschile. Ecco il video.

Articolo precedenteIn skiroom con Gianluca Petrulli
Articolo successivoPartenza confermata alle 9.30
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

6 COMMENTI

  1. Buongiorno a tutti i lettori di raceskimagazine,condivido pianamente quello che dice davide, dobbiamo evitare di fare polemiche inutili,perchè non ci dobbiamo fidare di Ravetto solo quando ci porta a vicere qualcosa,quindi quello che voglio dire e che se ha fatto questo tipo di valutazione, ritenendo di portare in gara solo nove atleti e perchè quelli che ci sono a disposizione non sono pronti per la gara,anche perchè i convocati erano dieci,purtroppo Innerhofer sappiamo tutti come sta con la schiena quindi………

  2. Buonasera Alfredo, sicuramente approfondiremo con Ravetto la questione delle convocazioni. Tuttavia devo dirti che non penso che si possa parlare di tristezza, pena o men che meno di brutte figure. Semplicemente di scelte. Chiunque ha un ruolo strategico nel mondo del lavoro è costretto a farrne quasi quotidianamente. Claudio è un tecnico che ci invidiano tutte le squadre straniere e non sempre un DT può spiegare o condividere con tutti i tifosi le sue scelte. Ci sono equilibri sottili da gestire. Talvolta ci siamo trovati in contrasto con lui su alcune questioni, ma mi sono sempre fidato delle sue decisioni, limitandomi a commentarne gli esiti. Questione di ruolo e di mestiere. Se ha deciso così è perché, probabilmente, chi meritava un pettorale in Coppa del Mondo l'ha avuto. Almeno a suo giudizio. Saranno, come sempre, i tracciati di gara e il cronometro a dire l'ultima parola. Un ultimo suggerimento. Sfruttiamo questo spazio per proposte costruttive, per considerazioni tecniche. Lasciamo perdere illazioni e attacchi alla persona. Questo, Alfredo, non è riferito direttamente a te, ma ad altri commenti che ho letto in questi giorni.

  3. Cha delusione, che tristezza, che pena, che figura!
    La delusione di aver capito che comanda un uomo solo!
    La tristezza che avranno tutti coloro che avrebbero potuto esserci!
    La pena nel sapere che si scappa da possibili confronti!
    La figura che fanno il Presidente ed i Consiglieri tutti nell'accettare tale decisione!
    Caro Direttore almeno Tu abbi la compiacenza, per rispetto a tutti coloro che ti seguono, di non fare cadere il discorso, molti forse vorrebbero capirne le motivazioni e nell'intervista si glissa ….. (Innerhofer ovviamente sarebbe una scusa non credibile).
    Alla luce di quanto sopra 25,00 € non sono troppi?
    saluti alfredo