Tina Maze: 'Mi sento alla grande'.

0

Le voci da Lake Louise, Weirather: «Qua bisogna essere puliti nelle linee»

E’ ancora presto, lo sappiamo. Ma, onestamente, chi può battere una Tina Maze così nella corsa alla Coppa del Mondo generale?

LA SLOVENA – «La pista era in ottime condizioni – ha detto Tina al sito ufficiale FIS – e durante le prime due prove cronometrate mi ero fissata perfettamente in testa le linee da percorrere, motivo per cui ho deciso di saltare la terza. Ero però nervosa in partenza, lo ammetto, non sapevo poi cosa sarebbe accaduto realmente in pista, ma alla fine è andato tutto bene e quindi… gara perfetta. L’aspetto più importante nel passare dallo slalom alla discesa è l’approccio. Non è facile trovare quella pazienza che necessita una gara veloce, questa è la cosa più difficile da ricreare. Mi sento alla grande in questo momento, sono molto eccitata, sto sciando bene e cercherò di divertirmi per tutta la stagione». 

TINA WEIRATHER – «Quarto podio a Lake Louise per me, sono veramente contenta. Ogni anno qui è diverso, è una pista quasi completamente piatta, bisogna essere molto puliti nelle linee, evitare errori, essere quasi perfetti e spingere tanto, ma non troppo. Per questo è comunque difficile. E’ molto importante lavorare bene al video su questo pendio e cercare di migliorare giorno dopo giorno».          

 

Articolo precedenteParis: 'Consapevole di essere un discesista completo'
Articolo successivoJohanna Schnarf: 'Finalmente senza dolore'
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine