Thredbo, Baruffaldi subito a segno. Testa secondo

Settimo Tentori, out nella prima manche invece Codega

0
Il podio con Baruffaldi e Testa

Pronti via ed eccolo subito protagonista. Stefano Baruffaldi, lecchese di Dervio, ex azzurro ed ora portacolori delle Fiamme Gialle, lascia subito il segno appena arrivato in Australia. Il Senior classe 1992 si aggiudica il primo dei due slalom FIS in programma a Thredbo, dal momento che ieri a causa della pioggia era stato posticipato ad oggi. E’ un podio ancora italiano quello di Thredbo: reduce dal quarto posto in gigante, Andrea Testa, bergamasco del Goggi, chiude secondo a 39 centesimi. Un applauso convinto a Baruffaldi: Stefano continua a dimostrare sul campo valore, oltre a voglia e determinazione, peccato che dopo una stagione brillante non è stato considerato per il progetto azzurro. Ingiustamente aggiungiamo noi, e come ha marcamente sottolineato  l’opinione pubblica della neve, purtroppo rimasta poca a causa delle solite scelte assurde.

TITOLO ASSOLUTO DI SLALOM AUSTRALIANO A NORBURY – L’inglese Robert Poth è terzo a 1.40. Quarto posto per l’australiano Bennett Norbury che si aggiudica il titolo di campione italiano di slalom. Poi arrivano gli Usa in classifica oggi: Thomas Woolson, Peter Fucigna e Clayton Kirwood. Settimop tempo per l’atleta del Lecco Michelangelo Tentori, secondo nel gigante. Out nella prima manche un altro guerriero in cerca di fortuna fra Australia e Nuova Zelanda: il Senior ’92 del Livigno, il lecchese Ivan Codega, anch’egli ex azzurro.