Tempo di premiazioni ad Expo-Dolomiti

0
388

Giornata di festa per lo sci veneto

La base come motore imprescindibile per l’attività del comitato. E’ questo il senso dell’assegnazione ai presidenti provinciali dell’edizione 2011 del premio Fair Play, il riconoscimento che il Comitato Venetoassegna a coloro che si sono distinti nell’ambito degli sport della neve. La cerimonia di consegna si è svolta oggi nell’ambito di “Expo delle Dolomiti – Patrimonio dell’umanità”, iniziativa promossa da Longarone Fiere dal 30 settembre al 2 ottobre.
Alla premiazione sono intervenuti in tanti: dalle squadre regionali del Comitato ai campioni del passato e del presente come Pietro Piller Cottrer, Silvio Fauner e Giulia Gianesini, dall’ex presidente Fisi Giovanni Morzenti alla presidente del Comitato Alpi Centrali, l’ex campionessa dello sci alpino Claudia Giordani.
 
COMITATI PROVINCIALI FONDAMENTALI – «Senza la passione e il lavoro, generoso e silenzioso, della base, l’attività del comitato non ci sarebbe – ha affermato il presidente di Fisi Veneto, Roberto Bortoluzzi – I presidenti dei sette comitati provinciali costituiscono il motore della nostra intensa attività, un’attività alla quale è giusto dare il riconoscimento che merita».
A ricevere il premio sono stati: Federica Monti (presidente provinciale Fisi Belluno), Flaviano Buratto (Fisi Padova), Daniele Picardi (Fisi Rovigo), Dino Spinelli (Fisi Treviso), Giuseppe Cecchetto (Fisi Venezia), Roberto Lazzarini (Fisi Verona), Silvano Panozzo (Fisi Vicenza).
 
IL SALUTO DI JOHNNY FELTRIN – Due momenti sono stati caratterizzati da grande commozione. Il primo, quando il longaronese Giovanni Feltrin, per 14 anni tecnico della squadra femminile di Fisi Veneto e da qualche mese passato nello staff della nazionale azzurra, ha ricevuto l’omaggio a nome di tutte le “sue” ragazze, da parte di Giulia Gianesini e Clelia Ceccato. «Giovanni per noi è stato un tecnico, ma spesso anche un amico e un papà – ha detto l’azzurra Gianesini – Spero che un giorno possa allenarci in Coppa del Mondo».
L’altro momento commovente è quando Federica Monti è salita sul palco a ritirare il premio insieme a Michela Costan, figlia di Ivo, per tanti anni a combattere sulla neve come presidente dello Sc Trichiana e del Comitato provinciale, e oggi a lottare in un ospedale di Milano contro un male difficile.
 
TROFEO ENERGIAPURA – Nella stessa occasione si sono svolte anche le premiazioni del circuito giovanile di sci alpino Coppa Veneto Fis Junior “Energia Pura”. Di seguito le graduatorie.  
Giovani femminile: 1. Beatrice Munaron (Sci club 2000 Mason Vicentino) punti 560; 2. Giorgia Andrea Dalmasso (Ski College Veneto Falcade) 417; 3. Stefania Carli (Us Asiago Sci) 422.
Aspiranti femminile: 1. Giorgia Andrea Dalmasso (Ski College Veneto Falcade) 720; 2. Stefania Carli (Us Asiago Sci) 565; 3. Martina Gnech (Sc Alleghe) 535
Giovani maschile: 1. Francesco Avesani (Sc Ponte nelle Alpi) 670; 2. Niccolò Menegalli (Sc 2000 Mason Vicentino) 620; 3. Matteo Gasparini (Sc 2000 Mason Vicentino) 450.
Aspiranti maschile: 1. Niccolò Menegalli (Sc 2000 Mason Vicentino) 800; 2. Francesco Limoni (Ski College Veneto Falcade) 556; 3. Andrea Valdesalici (Sc 2000 Mason Vicentino) 510.
Società: 1. Sci club 2000 – Mason Vicentino 7.022; 2. Ski College Veneto Falcade 2.971; 3. Sci club 18 Cortina 2.381.
 
A margine c’è stata anche l’assegnazione dei distintivi al merito Fisi a coloro che si sono distinti negli anni per l’attività in federazione. Questo l’elenco.
Oro: Federico Boccanegra, Mauro Lovo, Giovanni Mondello, Adriana Stevanato, Dina Teatini, Nino Ciprian, Marino Cassol.
Argento: Vittorino Boschet, Dolores Buzzo, Gino Cavagnin, Vanni Ceccarello, Andrea Ciriotto, Giuseppe Fighera, Alessandro Monico, Gianni Rolfini, Giuliano Sanson, Giovanni Armando Valente, Federica Monti, Roberto Lazzarini, Egle Dalle Ave.
I distintivi al merito per le società sono andati a: Sci club Venezia, Sc Ca.Ri.Ve., Centro agonistico Patavium, Sci club Supercadore.