Swiss-Ski, le squadre per la prossima stagione

Ufficializzati i nuovi gruppi di lavoro

12

La federazione svizzera ha ufficializzato le squadre nazionali per la prossima stagione agonistica, mentre il quadro dei tecnici è ancora in via di definizione, visti i recenti abbandoni.

MASCHILE – Nella prima squadra fanno parte Gino Caviezel, Beat Feuz, Carlo Janka, Patrick Küng e Sandro Viletta. In A Luca Aerni, Mauro Caviezel, Marc Gisin, Manuel Pleisch e Daniel Yule. In B Marc Berthod, Anthony Bonvin, Marc Gehrig, Amaury Genoud, Marc Gini, Niels Hintermann, Sandro Jenal, Urs Kryenbühl, Vitus Lüönd, Nils Mani, Loïc Meillard, Justin Murisier, Bernhard Niederberger, Ami Oreiller, Marc Rochat, Fernando Schmed, Reto Schmidiger, Christian Spescha, Thomas Tumler, Ralph Weber, Ramon Zenhäusern ed Elia Zurbriggen. In C Matthias Brügger, Pierre Bugnard, Dylan Gabioud, Ian Gut, Sven Hermann, Jan Luchsinger, Marco Odermatt, Marc Pfister, Stefan Rogentin, Gilles Roulin, Sandro Simonet, Martin Stricker e Noel Von Grünigen.

FEMMINILE – Solo tre atlete fanno parte del ‘top team’ e sono Lara Gut, Wendy Holdener e Fabienne Suter, mentre in A ci sarà Michelle Gisin. In B Charlotte Chable, Denise Feierabend, Jasmine Flury, Chiara Gmür, Joana Hählen, Rahel Kopp, Mirena Küng, Melanie Meillard, Priska Nufer, Elena Stoffel, Corinne Suter, Nadja Vogel, Jasmina Suter e Simone Wild. In C Leana Barmettler, Aline Danioth, Julie Dayer, Andrea Ellenberger, Luana Flütsch, Stella Fronzaroli, Charlene Genolet, Nathalie Gröbli, Larissa Jenal, Lorena Kaeslin, Vanessa Kasper, Valentine Macheret, Elodie Rudaz, Noemi Ruesch, Beatrice Scalvedi, Bettina Schneeberger, Raphaela Suter e Lara Zürcher

12 COMMENTI

  1. una delle tante idee… Ci sono alcune località che potrebbero benissimo permettersi di sponsorizzare almeno gli atleti locali ( Bormio, Cortina, Cervinia, M.di Campiglio, Courmayeur, Pila, Sestriere, …) solo con un minimo contributo ( alberghi/ristoranti, negozi, … con 500 €/anno possono raggiungere i 100.000 € senza problemi)… e sicuramente ci sarebbe anche un ritorno pubblicitario, ma serve qualcuno che se ne occupi.

  2. Lo sostengo da anni Zano,l'impostazione della fisi si è fermata agli anno 80,l'unica cosa che troviamo sempre sono i soliti culi al caldo nella sedia.
    Si ricalca un modello politico tutto italiano dove la protezione civile sopperisce alle croniche carenze del sistema,nello sci sono le tasche dei genitori e la loro passione,con gli addetti ai lavori a fare da cornice.

  3. Sicuramente la ns squadra ha diversi problemi, ma il più grosso resta la MANCANZA DI DISPONIBILITà ECONOMICA … e non so se cambierebbe molto se si tagliassero dirigenti e portaborese inutili… anche se sicuramente aiuterebbe un pò. Serve qualcuno che si dia sul serio da fare in modo professionistico a trovare sponsor e partners. In televisione con il calcio si vendono anche le lamette da barba … possibile che con lo sci non si riesca nemmeno a vendere un lecca lecca ?

  4. Ho notato adesso che nel gruppo B c'è ancora Vitus Lueoend (classe 1984), che è infortunato, ma c'è da dire che anche prima dell'infortunio (gennaio 2014) era da un annetto che non faceva risultati. Gli ultimi buoni risultati li ha ottenuti nel gennaio 2013 (un 3° e un 7° in C.E. e un 24° in WC). Poi fino a fine 2013 il buio (mai nei 20 in C.E. e nei 30 in WC). Secondo voi se fosse italiano da quanto tempo non sarebbe più nel giro della nazionale?

  5. Inoltre avrete notato che se uno svizzero non fa risultati non viene sbattuto fuori, ma viene caso mai retrocesso, ma rimane nel giro della nazionale. E' il caso di Berthod o Gini che da qualche anno non fanno risultati, ma sono sempre inseriti in qualche gruppo. Quest'anno credo che l'unico uscito dal giro sia Markus Vogel, forse perchè si è ritirato. Da noi l'anno scorso Sorio si è infortunato, ha saltato un anno ed è stato estromesso. Per fortuna ha trovato posto nell'Esercito e si è forse assicurato un posto nella C.Europa. Ma questo è solo un esempio tra tanti.
    Se hai la sfortuna di farti male, o se un anno non te ne va dritta una (vedi Eisath l'anno scorso), sono c…i tuoi e sei subito fuori. Poi se l'anno dopo, fai bene, allora forse vieni ripescato.

  6. Zano può essere una soluzione non coprire determinate spese purché si dia uno staff una programmazione, sopratutto piste e trainig per la velocità, assistenza per materiali ski man ecc.. La Svizzera come allenatore fornisce Jacques Theolier e non è poco.
    Non scordiamoci che il 90% dei senior che hanno battuto gli svizzeri sono stipendiati dai corpi militari per cui possono co- partecipare ad alcune spese, che molti hanno già sostenuto in primis Ballerin

  7. Meillard del 1996 1° 2° 3°4° ai Mondiali junior ha già vinto in Ce più qualche podio ed è in squadra B. Solo 4 donne tra prima squadra e squadra A.
    Mi sembra che al contrario di noi ci sia una programmazione basata sulla fiducia degli allenatori e programmi della squadra B o forse ci sono programmi, non come da noi che appena uno vince una gara di CE o un mondiale J subito in A a fare lo stesso programma dei top al mondo per poi trovarsi Ronci da ricostruire e Battilani distrutto per 3/4 di stagione e una Bassino (adesso il blog mi insulta) che finisce a terra 3/4 delle gare.