Svindal padrone del superG. Terzo Innerhofer

0
770

Kitzbuehel: bene anche Fill settimo e Klotz decimo

Aksel Lund Svindal va forte davvero dappertutto: piani e parti tecniche, piste ‘facili’ come Lake Louise o impegnative ed insidiose come la Streif di Kitzbuehel.

DOMINIO DEL ‘VIKINGO’ – Una grande vittoria per il ‘vikingo’, che risale anche la classifica della ‘overall’ e adesso ha solo 88 punti di svantaggio dall’austriaco Marcel Hirscher. In tanti sbagliano, deragliano, cedono e cadono. La Streif non fa sconti, qua non vincono meterore, ma ‘pezzi da novanta’, campionissimi, miti. Il possente e solido norvegese un mito lo è, e sulle nevi tirolesi di Kitz conquista il terzo podio in superG, la prima vittoria, ed il sesto in totale se si contano anche le combinate. Insomma, è sul podio a Kitzbuehel da dieci anni, mica male. Sul podio di oggi invece al secondo posto c’è il giovanotto austriaco Matthias Mayer che perde da Svindal 13 centesimi.

INNERHOFER E’ SUPERGIGANTE – Ed in terza piazza? Il ‘nostro’ Christof Innerhofer si conferma in una forma straordinaria: chiude a quattro decimi dalla vittoria, dimostrando di essere sempre lì fra i primi della classe quando si parla di velocità. Davvero bravo. Quarto il norvegese Kjetil Jansrud, poi il canadese Erik Guay e un ottimo Ted Ligety. è sesto il gigantista dello Utah. Ottimo settimo anche Peter Fill che chiude a 98 centesimi di ritardo e divide la piazza con i francesi Johan Clarey ed Adrien Theaux. L”Ital Jet’ continua a stupire: davvero molto bene anche Siegmar Klotz che stacca il decimo posto. Quattordicesimo e sedicesimo gl austriaci Hannes Reichelt e Klauss Kroell, fra i favoriti per la libera di domani, mentre Werner Heel è diciassettesimo. Out invece Matteo Marsaglia, che già in ritardo di un secondo fa un errore di linea, e il vincitore della libera di Bormio Dominik Paris. Ma ci sarà tempo di rifarsi già domani nella mitica libera…Forza ragazzi!