Svedesi, Bernadette Schild e Nani allo Stelvio

Presenti anche tanti Comitati e la squadra C femminile tedesca

2

Il primo training camp della stagione sugli sci le slalomiste svedesi hanno deciso di trascorrerlo al Passo dello Stelvio. Oltre una settimana di lavoro per Maria Pietilä Holmner, Frida Hansdotter e tutte le altre, appena rientrate in Svezia dopo un ottimo allenamento, come la stessa Maria ammette sul suo sito personale, in cui raccoglie anche molte foto della trasferta, salutando il tutto con un ‘Arrivederci’.

NANI – Come sempre, al Passo dello Stelvio non manca il ricambio continuo di campioni, atleti Sci Club e Comitati. Roberto Nani è appena stato a sciare qualche giorno, proprio prima di partire per l’Australia, per cercare punti in slalom; «Bernadette Schild con lo skiman Juri Hofer (ex tra le altre di Federica Brignone, NdR) è appena stata da noi per una settimana – ci dice Umberto Capitani, direttore SIFAS S.p.A., la società impianti dello Stelvio -. Così come la squadra ‘C’ femminile tedesca, che arriverà alla quarta settimana. E poi tanti comitati, Trentino, Friuli Venezia Giulia ecc ecc. Altri atleti arriveranno nei prossimi giorni».

//

Ciao a tutti dal Passo Stelvio…☀️ #Livigno @daineseofficial #leki @voelklskis #eurogripp @kappa_official @intimissimiofficial @markerbindings @audi
Posted by Roberto Nani on Mercoledì 12 agosto 2015

 

Articolo precedenteVietti, altro podio in South American Cup
Articolo successivoVonn, sfortuna nera: piccola frattura alla caviglia
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine

2 COMMENTI