SuperG allo Jafferau: Bonardo e Melesi, oro di classe

3
336

Pista molto impegnativa, ma ottimamente preparata

Bellissimo superG questa mattina sulla ‘Ferruccio Bosticco’ dello Jafferau a Bardonecchia. Una pista d’altri tempi, come l’ha definita lo storico direttore di pista Aldo Garnier: mossa, ondulata,  varia, veloce. Il fondo nevoso, preparato alla perfezione dagli uomini della Colomin spa, ha tenuto per tutti i passaggi. Dopo l’ultimo concorrente siamo scesi lungo la pista e c’erano davvero pochi segni. Al via prima i maschi, tra cui si è imposto Paolo Bonardo dell’Equipe Limone. Il cuneese è filato via liscio, con linee al limite della perfezione e una velocità di punta rilevata molto vicina ai 100 km/h. Alle sue spalle il duo altoatesino composto da Dominik Zuech e Peter Rainer. In campo femminile le prime due hanno davvero fatto la differenza dal punto di vista tecnico: staccate di 55 centesimi una dall’altra, Roberta Melesi e Marta Bassino hanno fatto il vuoto, dato che la terza classificata Sarah Rungger accusa un distacco di oltre un secondo e mezzo. Ottime, entrtambe, all’ingresso della ‘giraffa’, punto chiave della pista. Questa sera alle ore 18 le premiazioni nella piazza del municipio di Bardonecchia.

3 COMMENTI