Sulla Saslong è speed-time!

0
481

Prime prove cronometrate con i favoriti già davanti

Tantissima neve in Val Gardena, così come su tutto l’arco alpino, d’altra parte. Questa mattina, per le prime prove cronometrate della discesa libera, la Saslong si è presentata con un fondo nevoso piuttosto soffice e con le principali asperità ‘addolcite’ dallo spessore della neve. Sicuramente non paragonabile alla lastra di ghiaccio sottile della scorsa stagione, che la rese nervosa e piena di salti: condizioni che in gara renderanno possibili sorprese anche da parte di atleti che partiranno dalle retrovie. Un po’ di nebbia inizialmente, poi il cielo si è aperto mostrando uno scenario stupendo. Miglior tempo per il canadese Erik Guay, uno che da queste parti è sempre andato forte: un secondo ed un terzo posto e altri tre top5 in carriera. Alle sue spalle Walchhofer, l’americano TJ Lanning ed Herminator. Settimo Klaus Kroell (uno dei più pericolosi a nostro giudizio), ottavo Didier Cuche. Un po’ indietro gli azzurri: diciassettesimo Heel, venticinquesimo Fill, trentesimo Staudacher i migliori. Si è ‘schiantato’ Matteo Marsaglia, fortunatamente senza conseguenze. Domani si replica e si inizia a fare sul serio. Le previsioni meteo parlano di nubi basse e qualche debole nevicata, mentre dovrebbe volgere al meglio per il venerdì. I motori si scaldano, l’appuntamento con la Saslong è vicino.

Articolo precedenteA casa Fanchini
Articolo successivoA bordo Saslong durante le prove
Davide Marta
DIRETTORE EDITORIALE - Classe 1974, piemontese, maestro di sci, ex-atleta dello sci alpino. È il fondatore della rivista e da oltre vent'anni se ne occupa, dapprima sul campo in prima persona, ora come coordinamento e pubblicità