Sudamerica e Nuova Zelanda, la mappa degli allenamenti

0

Francesi, sloveni al lavoro; tedeschi e austriaci in partenza. Poi l'Italia

Dopo le vacanze, che quasi tutti gli sciatori (ammesso le facciano) smaltiscono nel mese di aprile, comincia la preparazione (principalmente fisica, intervallata da qualche raduno sugli sci) per la stagione successiva dai primi di maggio in poi, più o meno per tutte le Nazioni, chi poco prima, chi poco dopo. Da agosto solitamente si intensifica la fase di lavoro sugli sci e per molti team, da decenni, c’è il rituale del trasferimento in altri emisferi, o in Sudamerica, tra Cile (dove si trovano piste vere da discesa) e Argentina, o in Nuova Zelanda, alla ricerca di quella neve invernale sulla quale poi si gareggerà per tutta l’annata successiva. Vediamo allora a grandi linee il calendario-allenamenti delle singole squadre di cui abbiamo avuto notizia: 

USA
Già da due settimane si trovano in Nuova Zelanda, dove però faticano ad andare sulla neve per le pessime condizioni meteo, quattro slalomiste-gigantiste americane, tra cui Mikaela Shiffrin e Julia Mancuso. Con loro, anche  Lila Lapanja e Paula Moltzan, giovani promettenti tra i ‘rapid gates’. Per le velociste, Sudamerica a breve. 

SLOVENIA E TINA MAZE – La bi-campionessa olimpica Tina Maze si trova già al lavoro nell’altro emisfero, nel suo caso in Argentina, a Ushuaia, da dove poi solitamente si trasferisce in Cile per gli allenamenti in velocità. Tina è in Sudamerica con il suo Team privato, ed è stata raggiunta, da una settimana, dall’intera squadra femminile. Ilka Stuhec, Ana Drev, Marusa Ferk, Katarina Lavtar, Ana Bucik e Tina Robnik lavoreranno principalmente in gigante, velociste incluse. 

FRANCIAGli slalomisti maschi sono a Ushuaia già dal 5 agosto e saranno raggiunti, il 19, dalle ragazze. I primi si fermeranno fino all’1 settembre, le secondo fino al 12. Per la velocità, maschi a La Parva e Valle Nevado, dal 21 agosto al 18 settembre, donne a El Colorado e La Parva, in Cile, dal 5 al 27 settembre. 

GERMANIA – Da Ferragosto in sudamerica anche gigantiste e velociste tedesche, per la precisione a Termas de Chillàn, sulle Ande, in Cile, dove arriveranno Viktoria Rebensburg, Veronique Hronek, al rientro dopo l’infortunio al ginocchio sinistro, Marina Wallner, Simona Hoesl, Patrizia Dorsch, Ann Katrin Magg, Ronja Mayr e Michaela Wenig. 

AUSTRIA
– Nella giornata odierna è prevista, infine, la partenza per la Nuova Zelanda, esattamente per Wanaka, dello squadrone austriaco, senza Marlies Schild, che ancora deve sciogliere la riserva sul suo futuro, e Kathrin Zettel, che da anni preferisce evitare lunghe trasferte per tenere sotto controllo ginocchia e schiena. Il lavoro terminerà il 10 settembre. Le velociste voleranno invece in Sudamerica. Per quanto riguarda i maschi, velocisti in Cile, tra Portillo e Valle Nevado, dal 15 agosto, gli altri, Hirscher compreso, a Ushuaia dal 22 agosto. 

NORVEGIA
– Squadra femminile in partenza per la Nuova Zelanda. 

LARA GUT – La campionessa svizzera, con il suo team privato, si è trasferita in appartamento a Zermatt dal 20 di luglio e lì rimarrà ad allenarsi per due mesi. 

ITALIA – Il primo contingente, con i gigantisti maschi più Federica Brignone e Nadia Fanchini aggregate, partirà a fine agosto per Ushuaia, Argentina. Dal 9 settembre, ecco anche le velociste, sempre nella Terra del Fuoco, cui si aggiungeranno, per una settimana circa, proprio Fanchini e Brignone. Rientro previsto, per le ragazze, ai primi di ottobre. Anche i velocisti maschi resteranno quasi un mese in Argentina, tra settembre e ottobre, mentre slalomisti e (poche) slalomiste resteranno ad allenarsi sui ghiacciai europei, così come le altre ragazze della squadra di gigante, Irene Curtoni, Manuela Moelgg, Marta Bassino, Nicole Agnelli.

 
Articolo precedenteScatta la South American Cup
Articolo successivoBreuil-Cervinia, un ferragosto tra sport e sci estivo
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine