Stoccata della Duerr al Diavolezza. Midali undicesima

0

Diavolezza Live – Sosio tredicesima: italiane nel complesso un po’ indietro

Neve che tiene e sole che splende: ecco lo scenario per il primo slalom FIS in programma sulle nevi perenni grigionesi del Diavolezza/Engadina. Tanta Germania in classifica oggi, con svizzere e austriache nelle top ten e con le azzurrine di Cesare Pastore un po’ attardate a dire la verità. A salire sul gradino più alto del podio una tedesca navigata: stiamo parlando di Lena Duerr, classe 1991, che dopo aver chiuso in testa la prima manche si conferma la numero uno anche nella seconda sessione e si porta a casa il successo di giornata staccando di 53 centesimi l’austriaca Carmen Thalmann. A seguire ancora Germania con Barbara Wirth e Susanne Weinbuchner. Una pista completa quella in questo angolo di Svizzera dove si parla romancio: parte su un bel muro ripido che dopo l’intermedio si addolcisce e finisce per spianarsi. Importante insomma non è solo sciare tecnicamente bene nella prima parte, ma da metà in giù, e soprattutto nel finale, spingere, dare continuità all’azione, lasciar correre lo sci. E la neve? Ha tenuto molto bene, nonostante il caldo inedito per novembre a 3000 metri, anche perchè gran parte del pendio in autunno è esposto al sole davvero poco.

MIDALI E SOSIO TOP 15 – La prima azzurra è la campionessa italiana assoluta di disciplina Roberta Midali, undicesima, che arretra due posizioni nella seconda sessione. La campionessa del mondo junior di superG Federica Sosio termina tredicesima. Gara discreta per entrambe, domani però bisogna spingere di più e avanzare in classifica. Perde terreno nel secondo round e chiude ventiquattresima l’altra azzurra Martina Perruchon. Sempre a proposito di azzurre della squadra C, Nadia Delago deraglia nella prima frazione inforcando secca, out nella seconda manche invece Sabine Krautgasser.

LE FUORI SQUADRA – Bene la ’99 alla prima gara di categoria Lara Della Mea, Comitato Friuli Venezia Giulia, che chiude trentaquattresima. La sorella maggiore Greta invece esce nella seconda frazione, come anche la forestale Arianna Stocco e la portacolori del Circolo Sciatori Madesimo Giulia Lorini. Trentaseiesima invece Petra Smaldore dello sci club Lecco. Domani un altro slalom, partenza 9.30.