Squadre femminili, alcune ipotesi sui coach

0
547

Il nuovo dt Raimund Plancker al lavoro per i nuovi assetti

Voci di corridoio, impressioni, indescrizioni, supposizioni: siamo ad aprile, e come ogni anno prima della composizione delle squadre c’è il solito ‘balletto’ di nomi.  Fra Pila e Courmayeur, a lato dei tricolori Giovani, non si parla d’altro. In queste ore, mentre aspettiamo la nomina del direttore tecnico maschile dopo la rinuncia di Claudio Ravetto, stanno per prendere forma invece le squadre femminili, o meglio, si stanno discutendo gli assetti. Al lavoro da giorni il nuovo dt Raimund Plancker, che non fra molto renderà pubbliche le nuove formazioni, almeno per quanto riguarda la Coppa del Mondo. Chi sostituirà lo stesso Plancker nella velocità? Prende sempre più forma l’ipotesi di David Fill come responsabile. Il coach dell’Alpe di Siusi ‘delfino’ proprio di Raimund potrebbe essere affiancato anche da Roberto Lorenzi, che pare, dopo diverse stagioni, lasciare il gruppo Coppa Europa. Si sta discutendo anche della possibilità di inserire Stefano Costazza come responsabile di un team unico delle discipline tecniche, con Giuseppe Zeni nella particolare mansione circa le ‘porte strette’ (ma ancora con un ruolo di responsabile?) e Matteo Guadagnini come riferimento per il gigante. Vedremo, nulla è ancora certo. Inoltre pare essere stato contattato Alberto Ghezze per il gruppo Coppa Europa, e chi prenderà il suo posto in C? Si parla, per equilibri interni, che questo incarico potrebbe andare ad un altoatesino. Parliamo di supposizioni, intendiamoci, ma comunque sono stati avviati contatti concreti in questi ambiti. Aspettiamo curiosi le nomine…