Soelden, azzurre sul 'frigo' con Tina Maze

1
1083

Plancker: «Le azzurre in via di adattamento. La slovena fa paura»

Primo giorno di allenamento a Soelden per le azzurre nella parte alta del ghiacciaio denominata ‘frigo’. Ecco il direttore tecnico Raimund Plancker che ha visto le sue ragazze in azione: «A Tignes abbiamo trovato da ultimo neve molle, qua invece, anche se sul ‘frigo’ non è dura come sul Rettenbach, le condizioni erano diverse ed oggi abbiamo cercato un po’ l’adattamento. Bene ma non benissimo, ma ripeto, è il primo giorno e la gara è tutta un’altra cosa. Oggi le più veloci sono state Federica Brignone, Denise Karbon, Irene Curtoni e un giro Nadia Fanchini. Con c’era Tina Maze, la slovena va davvero forte e segnava praticamente sempre i migliori tempi». Domani mattina ancora primo turno sul ‘frigo’, venerdì invece ‘sciata in pista’. Finalmente sabato la gara.

Articolo precedente'Azzurrine' fra Pitztal e Hintertux
Articolo successivoAcqua sul Rettenbach
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO