'Sochi? Giochi cari ma sicuri'

0

Il presidente FIS Kasper ha parlato dell'Olimpiade, di costi e sicurezza

Il conto finale delle spese di Sochi 2014, che dovrebbe essere intorno ai 50 miliardi, di dollari è un ‘cattivo esempio’ per future città candidate ma i Giochi di Sochi saranno sicuri a dispetto delle preoccupazioni per il terrorismo. Questo, in sintesi, il pensiero del presidente FIS Gian Franco Kasper che ha rilasciato un’intervista alla Reuters. «È un costo enorme – ha detto Kasper – potrebbe essere superiore a quello di Pechino 2008 che è il più caro… il costo di Sochi è enorme… molte nazioni non potrebbero affrontarlo. La Svizzera e la Francia non potrebbero sostenere simili sforzi». «Sono convinto che Sochi sarà il posto più sicuro durante l’Olimpiade» ha aggiunto Kasper che ha concluso dicendo che «le autorità saranno burocratiche, non molto flessibili e poi c’è la barriera della lingua. Ma sappiamo che abbiamo bisogno di sicurezza. Sappiamo che c’è un problema di terrorismo non solo in Russia ma in tutto il mondo». 

Articolo precedenteLa prima volta di Marie Gagnon
Articolo successivoNiente Garmisch per il Circo rosa
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...