Slalomisti americani a lezione dai big

Una settimana di stage per i giovani sciatori agli ordini del DT Rearick

0

I giovani americani a lezione di slalom. Il direttore tecnico dell’US Ski Team Sasha Rearick ha organizzato uno stage di allenamento riservato agli atleti delle squadre nazionali minori, ma anche agli Under 18, 16 e 14. Il progetto si è concluso pochi giorni fa, dopo una settimana dedicata ai ‘pali stretti’, ciuffetti, pali nani e campo libero. In Oregon, a Mt.-Hood, il DT Rearick ha convocato anche i ‘maestri’ che gareggiano in Coppa del Mondo David Chodounsky, Nolan Kasper e Bryce Bennett. «I giovani dal 1993 al 1997 sono troppo lontani nei ranking mondiali. Occupiamo posizioni che non ci spettano, dovremmo essere più avanti – ha dichiarato al portale Ski Racing Sasha Rearick -. Ho scelto di lavorare sullo slalom perché siamo davvero lontani».

APRILE, MESE IDEALE: Lo stage di allenamento si sarebbe dovuto svolgere ad aprile a Copper Mountain, un periodo difficile per club e squadre che non avevano a disposizione gli atleti. «Questa iniziativa mi piacerebbe ripeterla ad aprile – ha proseguito Rearick -. In quel momento i ragazzi sono in forma e possiamo lavorare sulla quantità e insistere sui fondamentali. Ma sciare ad aprile è anche una questione economica: è bassa stagione e costa tutto meno. Gli albergatori amerebbero questa scelta. In America dobbiamo cambiare mentalità: in questo periodo bisogna sciare e non riposare».

Articolo precedenteIl Circo Bianco a Vienna?
Articolo successivoDi Ronco e quel desiderio di non voler mollare
REDATTORE - Dopo un trascorso da maestro di sci e allenatore, si è tuffato nel mondo del giornalismo e della comunicazione. Ha unito la passione per lo sci e lo sport in generale al lavoro. Da quattro anni collabora con la nostra rivista, occupandosi dapprima del mondo giovanile e, in ultimo, anche gare di Coppa Europa e Coppa del Mondo. In estate si dedica al ciclismo, alla mountain bike e al trail.