Slalomgigantiste, allenamento annullato allo Stelvio

0

Mattinata di lavoro, poi la decisione di Magoni. Si recupera dal 4 agosto

«E’ la prima volta nella mia carriera da tecnico che annullo un allenamento sul posto, ma non si poteva agire diversamente», ci dice al telefono Livio Magoni, di ritorno dallo Stelvio. Pioggia di notte, nevicata fitta al mattino, manto molto molle. Impossibile proseguire. 

APPUNTAMENTO RIMANDATO – La squadra di slalom e gigante femminile composta da Nicole Agnelli, Marta Bassino, Federica Brignone, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Nadia Fanchini e Manuela Moelgg, avrebbe dovuto lavorare al Passo dello Stelvio, dov’è giunta venerdì 25 luglio, cinque giorni consecutivi sugli sci, fino a mercoledì 30 luglio a partire da questa mattina. Tutto rinviato. Poco male comunque, nel senso che il raduno verrà recuperato, stesso luogo, dal 4 all’8 agosto 2014, con queste protagoniste, tranne forse Irene Curtoni, che comunque sta continuando a sciare parecchio a Les Deux Alpes. 

SEDUTA – In ogni caso, non tutto è stato da buttare. No. Perché nella mattinata odierna, sabato 26 luglio, le ragazze hanno potuto lavorare pur sotto una nevicata, come detto, e non poco: «La neve era molle, ma abbiamo comunque portato a termine la seduta che volevo fare, sulla resistenza – ci spiega sempre Livio Magoni – ottanta porte sul Geister, minimo sei prove, per un totale di circa 500 curve. Alla fine è andata bene, abbiamo fatto quel che dovevamo fare. Però è chiaro che ora abbiamo bisogno di lavorare tanto sugli sci e possibilmente con neve compatta; si poteva anche star qui a lottare di giorno in giorno con il tempo, ma per trovare poi quale tipo di neve? Quattro giorni di neve molle servono a poco, a questo punto. Ci riproviamo dal 4 all’8 agosto e in quei giorni staremo su comunque, con qualsiasi condizione meteo”. 

FUTURO – Il programma del prossimo mese e mezzo, per tutto il gruppo che si fermerà a sciare in Europa, prevede poi altre tre uscite sugli sci, dal 22 al 26 agosto, a Cervinia, e le prime due settimane di settembre, nel primo caso al Passo dello Stelvio, nel secondo in località ancora da stabilire. Nadia Fanchini e Federica Brignone partiranno invece per Ushuaia il 29 agosto, con i gigantisti maschi, per poi aggregarsi alla squadra femminile di velocità fino al 17 settembre. Scieranno esattamente per lo stesso numero di giornate previsto per chi resterà nel Vecchio Continente, ovvero Agnelli, Bassino, Costazza, Curtoni, Moelgg e, si spera, Michela Azzola, che a breve tornerà sulla neve. 

 
Articolo precedentePlateau Rosa, niente da fare anche oggi
Articolo successivoSestriere, duro lavoro per la squadra 'B' femminile
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine