Slalomgigantiste, 800 curve al Passo dello Stelvio

0

Primi due giorni di lavoro perfetti per il team di Livio Magoni

Un grande allenamento, per ora. Ci voleva davvero per questi quattro giorni previsti allo Stelvio, un raduno che va a recuperare quello precedentemente annullato a fine luglio, per le pessime condizioni Meteo. Manuela Moelgg, Federica Brignone, Nicole Agnelli, Sofia Goggia e Chiara Costazza stanno effettuando parecchi giri agli ordini del responsabile Livio Magoni e del suo staff. 

PAROLA A LIVIO – «Mercoledì tempo davvero spettacolare e neve perfetta, durissima. Siamo usciti dall’Hotel come ogni mattina alle 5.30, per sciare fino alle 12, sempre con neve ghiacciata. Prove di gigante per Moelgg, Brignone, Agnelli e Goggia, mentre Chiara Costazza si è cimentata su uno slalom lungo, 70 porte; dalle 10 in poi, cambio esercizio: sci da slalom in gigante, sul ripido, per una mole di lavoro totale di circa 800 curve. Martedì giornata altrettanto bella, ma con neve molle. Poco male, abbiamo effettuato 700 curve da gigante su un terreno facile proprio per testarci sul piatto. Adesso lavoreremo ancora sullo slalom, sia sulla resistenza (80-90 porte) sia sulla tecnica. Tutto funziona al meglio, per ora».

 

Articolo precedenteMarta Bassino: 'La velocita' mi piace'
Articolo successivoLe nomination del norvegese Aksel Svindal
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine