Slalom: Austria superiore, poca Italia, bene Della Mea

4

Diavolezza Live – Sosio dodicesima nel secondo slalom FIS

L’austriaca Carmen Thalmann sbanca il Diavolezza: grazie ad una sfavillante seconda manche mette la firma sul secondo slalom FIS grigionese in programma e stacca di quasi un secondo la connazionale Julia Gruenwald. Terza la svizzera Melanie Meillard e poi ancora Austria con Kathrina Huber, Kathrina Gallhuber e Lisa-Maria Zeller. Una prestazione di squadra incredibile quella austriaca con sette atlete nelle top ten, con due svizzere e una tedesca a completare le prime dieci (oggi non c’era la tedesca vincitrice di ieri la tedesca Lena Duerr).

MIDALI OUT, SOSIO DODICESIMA – E l’Italia? Anche oggi non riescono a interpretare il pendio dell’Engadina le nostre ragazze, una pista che come sempre è risultata esigente. Muro iniziale ripido e sul barrato, poi pista che va a spianare con un finale quasi piatto da spingere e lasciar correre lo sci. La migliore è Federica Sosio: la bormina della B chiude dodicesima. Peccato per Roberta Midali: ottava dopo la prima manche esce nella seconda la bergamasca di Branzi, anche perchè dopo aver preso un palo in faccia si è deconcentrata. Martina Perruchon e Nadia Delago erano uscite nella prima sessione, mentre nella seconda manche out Sabine Krautgasser. Azzurrine in ombra insomma. Seconda frazione fatale anche per Greta Della Mea (Sci Club Monte Lussari), Petra Smaldore (Sci Club Lecco) e Giulia Lorini (Circolo Sciatori Madesimo). Arianna Stocco, Forestale, invece termina ventiseiesima.

LARA DA APPLAUSI – Davvero una prestazione ottima per Lara Della Mea: la tarvisiana del Monte Lussari è alla sua seconda gara al primo anno di categoria. Cosa dire? Trentesima dopo la prima manche, risale al ventiduesimo posto. E’ una ’99 di belle speranze davvero e stupisce non solo per il suo livello tecnico, ma per sicurezza e serenità. Brava, avanti così.

4 COMMENTI