A Skjoeld ultimo slalom, coppa di specialità e classifica generale

A La Molina, in Spagna, si è chiusa anche la Coppa Europa femminile. La norvegese vince la classifica generale, buona la annata delle azzurre

0
Maren Skjoeld @ZOOM Agence

Finali di Coppa Europa (almeno delle discipline tecniche) in contemporanea con quelle di Coppa del Mondo. Anche questa non è una grandissima idea, si potrebbe migliorare e non di poco la situazione. In ogni caso, il circuito continentale femminile si è chiuso con l’ultima gara della stagione, uno slalom speciale, vinto dalla dominatrice dell’annata, la novegese Skjoeld, che si prende anche la Coppa di specialità mentre quella generale l’aveva già matematicamente vinta dopo il gigante.

GARA – Per Skjoeld dunque terza vittoria stagionale e in carriera, seconda in slalom, e coppa di specialità archiviata. Sesta dopo la prima manche, la norvegese rimonta e si impone con il tempo finale di 1’47”86. Seconda la 17enne svizzera Mèlanie Meillard, al primo podio continentale, staccata di 19 centesimi; terza l’austriaca Katharina Gallhuber che lascia giù dal podio la connazionale Julia Grünwald. Oltre a Skjøld (che potrà gareggiare in tutte le discipline il prossimo anno) avranno il posto fisso in Coppa del Mondo Gallhuber e la campionessa del mondo juniores, la tedesca Elisabeth Willibald. In casa Italia, al traguardo solo Lorini, trentesima. Uscita Perruchon, non partita Agnelli.

AZZURRE – Ma la stagione di Coppa Europa delle italiane, per il gruppo di Devid Salvadori che di fatto non comprendeva slalomiste, è stata molto buona, con 17 podi, di cui 6 vittorie, e tre atlete nelle prime sei della classifica generale, e cioè Laura Pirovano terza, Verena Gasslitter quinta (ma prima in superG) e Anna Hofer sesta. Certo Lisa Magdalena Agerer e Anna Hofer, rispettivamente seconda e terza nella classifica di specialità in superG e quindi con il posto fisso per la prossima Coppa del Mondo 2016-2017, non erano in squadra e quindi hanno vissuto comunque una situazione diversa, allenandosi con il rispettivo Gruppo Sportivo Militare.