Ski Race Cup: conclusa la seconda tappa

A Foppolo vittorie di Nava, Spampatti, Brenna, Nazzari

0

È stata la località di Foppolo, nell’alta Val Brembana (Bg), ad ospitare la seconda tappa della Ski Race Cup 2013 nelle
giornate di sabato 26 e domenica 27 gennaio. Sabato il tracciatore Marco Ghilardi ha disegnato uno slalom gigante di 31 porte molto tecnico che ha messo in difficoltà alcuni nomi illustri tra gli esperti della disciplina. Non è stato così per Angelo Nava (SC Zogno Bremboski) che sulla pista di casa ha dominato con il tempo di 44.90, infliggendo 94 centesimi al compagno di squadra e amico Alessandro Ghironi e un secondo e dieci centesimi a Matteo Brenna (SC Albavilla). Tra le donne torna alla vittoria assoluta Patrizia Spampatti (SC Orezzo) con il tempo di 48.07, seconda Alessia Rossanigo (Sci Club Selvino) staccata di soli 22 centesimi e terza Giorgia Mussa (CAI Piacenza) con il tempo di 49.50. Riposti gli sci da gigante gli atleti si sono prontamente riportati in partenza per la seconda gara in programma, lo slalom speciale. Ad imporsi è stato Matteo Brenna (SC Albavilla), con il tempo di 30.80: «Successo inaspettato che mi permette di tornare in testa alla classifica generale del Circuito, che quest’anno è il mio grande obiettivo». Dietro di lui, staccato di 39 centesimi, il giovane Thomas Rossi (SC Orezzo), mentre sul terzo gradino del podio sale Nicola Carletti (SC 90 Foppolo) con il tempo di 31.27. In campo femminile la vittoria è andata a Cristina Nazzari (SC Aprica) con il tempo di 35.24, davanti a Giorgia Mussa (CAI Piacenza) con il tempo di 35.48. Al terzo posto, staccata di 28 centesimi, Patrizia Spampatti (SC Orezzo) che, approfittando dell’assenza della leader Silvia Calza, torna in testa alla classifica generale femminile. Il programma si è ripetuto nella giornata di domenica, con uno slalom gigante ed uno slalom speciale valevoli anche per la prima combinata della stagione 2013. Il tracciato del gigante, più filante rispetto a quello del giorno precedente, non ha però cambiato le carte in tavola: a dettare legge ancora una volta è stato Angelo Nava (Zogno Bremboski) che concede così il bis con il tempo di 42.67. «Sono state due giornate positive anche grazie alle condizioni della neve – ha dichiarato al termine del week end – giocavo in casa, sulla pista dove mi alleno spesso e che conosco alla perfezione». Dietro di lui, staccato di 55 centesimi, con il pettorale rosso di leader di classifica Matteo Brenna (SC Albavilla). Coglie il podio e si
rifà dell’uscita nel gigante di sabato Marco Mussa (CAI Piacenza) con il tempo di 43.34. Tra le donne abbiamo assistito ad una discesa strepitosa di Patrizia Spampatti (SC Orezzo) che, con il tempo di 44.82 , tempo che le avrebbe permesso di classificarsi tra i primi 15 uomini, ha letteralmente ucciso la gara. Dietro di lei la rientrante Valentina Sala (SC Erba) staccata di soli 11 centesimi e terza appunto Patrizia Spampatti (SC Orezzo) con il tempo di 34.67. Lo slalom speciale era valido per la prima tappa del MKE Sport Team Cup, la gara a squadre che da quest’anno copre tutte le discipline, non solo lo slalom gigante come nella scorsa stagione. La vittoria di tappa è andata al team La
Squadra del Presidente, davanti al Grok Team seguito dal team Popper.