Simone Origone campione del mondo

0
140

Argento per la biellese Elena Banfo

La pista di Vars incorona Simone Origone campione del Mondo di speed skiing per la terza volta consecutiva: “Questa vittoria è tutta per mio fratello Ivan, che è ancora in ospedale a causa dell’incidente occorsogli la settimana scorsa”.
Non è stata una vittoria facile, quella conquistata oggi dall’uomo-jet di Champoluc. L’incidente avuto a Verbier, proprio nella finale per il titolo iridato, due anni or sono, e quello più recente del fratello minore avevano minato le certezze del recordman mondiale. Quarto dopo le due prove di ieri, nella semifinale di questa mattina, Origone risaliva al secondo posto, alle spalle del capoclassifica Philippe May. Nella finale, Simone Origone faceva registrare la velocità di 225.00 km/h; bisogna solo attendere la discesa dello svizzero. Ancora una volta Philippe May deve accontentarsi della seconda posizione: 224.57 e oro che finisce al collo del valdostano. In campo femminile, argento per la biellese Elena Banfo, con 213,39 km/h, alle spalle della francese Karine Debouchet (213,52 km/h). Argento anche per il friulano Stefano Bar nella categoria Junior con materiale di serie, che fa registrare la velocità di 173,16 km/h; medaglia di bronzo al veneto Alberto Albertelli (180,27 km/h) nella categoria Juniores speed skiing.