Shiffrin, lacrime per la piccola svedese Emma

0

VIDEO – Mikaela si commuove per la 13enne malata di Leucemia. La storia

Il 20 dicembre 2012 Mikaela Shiffrin, americana del Colorado, conquistava, a 17 anni, la sua prima gara in Coppa del Mondo. Molte altre vittorie sono poi arrivate dopo quella, e molte altre ne arriveranno, così come il titolo mondiale e olimpico. Ma quel giorno, accade qualcosa di unico nella vita della splendida ragazza statunitense, un incontro speciale di cui ha raccontato lei stessa di recente e che poi l’ha portata a commuoversi nuovamente pochi giorni fa all’Atomic Media Day di Altenmarkt, in Austria, come potete notare nel video più sotto… Una storia commovente, da raccontare. Eccola. 

EMMA – «Il 20 dicembre 2012 incontrai ad Åre per la prima volta Emma – dice Mikaela -, una ragazza svedese di 11 anni. Avevo appena vinto la mia prima gara di Coppa del Mondo, ero felice, ma anche molto stanca, la gara l’avevamo disputata in notturna. Quindi, volevo solo andarmene a casa dopo la prova, ero in una situazione tipo ‘Ok, non ho voglia di parlare con i Media, lasciatemi andare a casa a celebrare con quella parte della mia famiglia che è qui con me e parlare invece al telefono con mio fratello e mio papà, loro sono rimasti in America’. E poi… e poi improvvisamente, appare lei! Mi disse subito: ‘Sono malata di cancro, ti dispiace se facciamo una foto assieme?’. Tutto così, in fretta. Questa è stata la più grande ‘sveglia’ che la vita ha voluto darmi, fino a quel momento. Come a dire ‘Mikaela, ci sono cose più importanti nella vita, molto più importanti». 

SOCIAL – Dopo quell’incontro toccante, Mikaela scrisse su Facebook cosa le era capitato, aggiungendo di aver raccontato a Emma come un suo amico, malato di cancro, era riuscito a guarire e tornare in salute. Il post sul social network si concluse con le seguenti parole: «Il più bel regalo di Natale che potrò mai ricevere sarà vedere Emma sorridere ancora. Grazie». 

STORIA – In quel momento Emma aveva speso la maggior parte della sua giovane esistenza a lottare contro una forma di Leucemia diagnosticata nel gennaio 2011. Ma dopo quell’incontro, incredibilmente, ha fatto passi da gigante nella sua battaglia, tant’è vero che adesso non è più in chemioterapia. Ed è tornata sugli sci!

Ecco il video, commovente! 


MESSAGGIO VIDEO – Qualche giorno fa la tv svedese (di seguito il link da cui è tratto l’articolo) SPORT-Expressen ha portato a Mikaela Shiffrin, in Austria per l’Atomic Media Day, questo video messaggio proprio di Emma, registrato in Svezia (trovate tutto sopra). Ecco un estratto delle parole della giovane svedese: «Cara Mikaela, voglio che tu sappia che il nostro breve incontro mi ha dato la forza di continuare a resistere e lottare contro il cancro. Tu e tua mamma siete state così umili e gentili. Oggi, quasi due anni dopo, non sono più in chemioterapia e mi sento molto meglio. I miei capelli sono ricresciuti e mi sento più forte ogni giorno. Ti voglio bene, ti auguro tutto il meglio e spero di poterti incontrare ancora, da qualche parte, un giorno».  

LA RISPOSTAMikaela è scoppiata in lacrime e poi ha risposto così: «Emma, sono così felice di sentirti e di sapere che la tua chemioterapia è terminata. I tuoi capelli sono meravigliosi! Amo il tuo accento inglese, il modo in cui voi ragazze svedesi lo parlate è stupendo! Spero di vederti ancora, magari proprio ad Åre. Ti ho pensato tanto negli ultimi mesi e ti sono grata per quell’incontro del 2012, perché mi ha insegnato a restare con i piedi per terra quando tendo a diventare arrogante. Ho pensato a quanto difficile deve essere stato per te combattere questa terribile malattia, ti auguro tutto il bene possibile».

 

Articolo precedenteCarlo Janka: 'Obiettivo, tornare sul podio'
Articolo successivoQuattro nuovi ingressi al Centro Sportivo Esercito
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine