Sella Nevea, vince Graf. Quinto Borsotti

0
521

Nel superG di Coppa Europa ottavo Staudacher. Tanti i giovani al via

Primo dei due superG in programma sulle nevi friulane di Sella Nevea. Si impone l’austriaco Bernhard Graf, davanti ad ‘solito’ francese Alexis Pinturault e ad un altro austriaco, Matthias Mayer. Quindi c’è lo svizzero Mauro Caveziel, poi ottimo quinto Giovanni Borsotti. Nel superG sulle Alpi Giulie ha preso parte anche Patrick Staudacher, ottavo. ‘Staudi’ non correrà le discese di Kvitfjell, ma volerà in Norvegia per il superG di domenica. Positiva ancora una volta la prestazione della ‘Serra Armada’: dodicesimo Andy Plank e tredicesimo Paolo Pangrazzi. Quindi quindicesimo Stefan Thanei, venticinquesimo Luca De Aliprandini, ventisettesimo Federico Vanz che ha chiuso davanti a Michael Gufler. Trentacinquesimo Elmar Hofer, poi c’è il ‘moldavo’ Mirko Deflorian trentasettesimo, quarantaduesimo Michelangelo Tentori, quarantaquattresimo Kurt Pittschieler, quarantasettesimo Silvano Varettoni e quarantanovesimo Roberto Nani davanti ad Alex Zingerle. Più attardati Marco Tomasi, Michele Cortella, Michael Sinn, Andreas Sparber, Emanuele Buzzi e Michael Eisath. Come a Sarentino e Roccaraso, Alessandro Serra e Matteo Joris hanno giustamente inserito nel contingente la compagine della C e anche i giovani più interessanti dei Comitati regionali. Giusto, tutta esperienza. Al via anche se non hanno concluso la gara, Hubert Franzelin, Henry Battilani, Ivan Codega, Andrea Ravelli, Alessandro Brean, Florian Eisath, Nicolò Nogara e Julian Giacomelli, da quest’anno portacolori della Germania. A Sella Nevea c’era anche Massimiliano Blardone, anch’egli tuttavia out. Domani un altro superG. Poi le finali a Formigal, Spagna.

Articolo precedenteMadesimo, ecco la Ski Race Cup
Articolo successivoEcco Noris, il pontiere
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...