Schladming, una festa per 50.000

0
147

Un altro incredibile successo per la quindicesima 'Night Race'

Se non vedi non ci credi. La Planai è unica. Un rampa verticale di ghiaccio, una lingua ripida, dove il bianco immacolato della neve stride con il nero minaccioso della notte ed il rosso ‘austriaco’ dei fumogeni. Schaldming fa venire i brividi. Dalle prime ore della mattina migliaia di appassionati raggiungono questa località della Stiria. Si balla, si canta e si beve (tanto), e ogni ora che passa questo paesotto austriaco si imbottisce di tifosi in estasi. Spettacolo. Due ore prima c’è già il tutto esaurito, mentre gli ultimi bagarini ‘smazzano’ i pochi tagliandi rimasti per la tribuna. 50.000 persone, una bolgia: parterre, bordo pista, start area, non c’è un angolo vuoto. Non sarebbe da portarci un claustrofobico, sarebbe da portarci invece i comitati organizzatori delle gare italiane. Fa impressione il tifo assordante, le trombe e i vessilli, le bandiere e i fumogeni. Ti sembra di essere a Roma-Lazio, a Inter-Milan, invece sei ad una gara di sci. Diciamoci la verità. E’ illusorio immaginare un tale coinvogimento in Italia, ma è desolante vedere i nostri parterre, le nostre tribune in Coppa del Mondo. Qualcosa di meglio si potrebbe fare…