Sarntal-Reinswald: a Zueger la discesa libera

0
205

Secondo e terzo posto a Puchner e Lueoend

Una faccia nuova sul podio di Reinswald: lo svizzero Cornel Zueger, alla sua prima vittoria in Coppa Europa. Ha chiuso la gara con il tempo di 2.16.08 battendo di soli 2 centesimi Joachim Puchner; l’austriaco aveva registrato il miglior tempo nella prova di ieri (2.16.09), ma oggi quei due centesimi di ritardo gli sono costati la vittoria. Terzo un altro svizzero Vitus Lueoend che ha tagliato il traguardo in 2.16.50. Buona la prova di Siegmar Klotz: l’atleta di Lana, secondo nelle prove di ieri, si è aggiudicato il quinto posto con il tempo di 2.16.99. Prove discrete per altri 3 azzurri: Silvano Varettoni, Massimo Penasa e Mirko Deflorian, rispettivamente settimo, ottavo e nono. Felicissimo, naturalmente, il vincitore. «La pista era fantastica e io ho portato a termine una prova senza commettere grossi errori. Mi piace gareggiare in Val Sarentino: trovo che qui le gare siano organizzate in modo molto professionale. Purtroppo non ci sarò per i prossimi appuntamenti: sono in partenza per la Coppa del Mondo di Kvitfjell». Soddisfatto anche il nostrano Klotz. «Ho fatto una gara molto buona. La pista era perfetta, ottima la visibilità. Forse in alcune parti del tracciato ho privilegiato troppo l’estetica: ho voluto sciare bene, penalizzando un po’ la velocità. Nelle supercombinate sarà dura perché partirò con pettorali molto alti. Spero di poter fare bene nel SuperG, in programma venerdì».
Domani in programma la prima delle due supercombinate (quella di recupero della tappa di Les Orres): alle 10 il superG, alle 13 lo slalom.

Articolo precedenteLa festa del Razzo Fan Club
Articolo successivoLa festa del Razzo inizia a Malpensa
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...