Saalbach, Mayer firma anche il superG. Sesto Marsaglia

0

Quattordicesimo Paris. Theaux e Jansrud sul podio

Nella nebbia austriaca di Saalbach Hinterglemm è andato in scena un superG che sapeva tanto di gigante. Tracciato che girava, angolato, proprio ‘arzigogolato’. Ed è ancora l’olimpionico della discesa Matthias Mayer ad imporsi: dopo la libera di ieri, trionfa anche in questo superG davvero tecnico. Bravo a fare le curve, a dosare lo spigolo, a fare velocità: per tanti il tracciato è stato una ‘gabbia’, per Mayer assolutamente no e conquista così la prima vittoria in superG. Applausi. Il bronzo iridato Adrien Theaux è secondo: il francese perde 23 centesimi dalla vetta. Sul podio ci sale anche il norvegese Kjetil Jansrud che si ferma a 27.

BENE MARSAGLIA – Lo svizzero Carlo Janka è quarto a 45, il francese Alexis Pinturault quinto a 51 e poi al sesto posto c’è un ottimo Matteo Marsaglia. Il ‘romano di San Sicario’ dimostra di essere ancora fra i migliori interpreti della disciplina e chiude a 66 centesimi da Mayer e 39 dal podio. Bene ‘Matte’ insomma. A chiudere i ‘top ten’ il norvegese Aleksander Aamodt Kilde, il francese Brice Roger, l’americano Travis Ganong e l’austriaco Joachim Puchner. Ha gareggiato anche Marcel Hirscher: l’austriaco che insegue la quarta Coppa del Mondo generale consecutiva stacca il diciassettesimo tempo.

GUARDA LA FOTOGALLERY SOPRA

GLI ALTRI ITALIANI Dominik Paris non si trova a proprio agio in questo ‘gigantone’ e chiude quattordicesimo a 1.23, pasticciando un po’ sulla neve austriaca. Discreta gara di Mattia Casse : chiude ventiquattresimo a 1.99 e per sei centesimi è davanti a Peter Fill che si ferma al ventiseiesimo posto. A 2.66 trentaquattresimo Siegmar Klotz. Matteo De Vettori, atleta del gruppo Coppa Europa, a Saalbach ha fatto l’esordio in Coppa del Mondo: chiude quarantaduesimo a 3.44. Fuori dai trenta anche Werner Heel a 3.64 quarantaquattresimo.