Rulfi: "Fatale per tutti l'ingresso nel piano"

0
390

"Fill e Innerhofer si sono persi nel piano, Heel e Paris ancora acciaccati"

Stanno scendendo ancora gli ultimi concorrenti, mentre gli azzurri sono tutti al traguardo. Gianluca Rulfi, responsabile dei velocisti azzurri, è ancora in pista. Lo abbiamo contattato al telefono per avere un’analisi sulla prima discesa di Coppa del Mondo della stagione: "Non bene, non abbiamo digerito la pista. Peccato, perchè qualcuno poteva far bene sulla Mens Olympic. Il passaggio cruciale era il ‘lancio’ che immetteva nella lunga parte pianeggiante finale. Dopo la parte tecnica ripida, c’era una tripla e quindi una diagonale. Ecco, se si sbagliava la linea in quella diagonale non si portava fuori velocità per il lungo piano. In quel punto hanno sbagliato un po’ tutti, peccato per Peter Fill perchè prima stava andando più che discretamente. Christof Innerhofer  invece ha fatto un errore anche nella parte alta, mentre Patrick Staudacher non è mai stato competitivo. Werner Heel senza voto, non potevamo pretendere di più dopo l’operazione, mentre Dominik Paris era ancora debilitato per la varicella. Non stava andando male Matteo Marsaglia, ma è stato troppo lento sul piano". Domani a Lake Louise c’è il superG.  

Articolo precedenteLake Louise, Fill 4
Articolo successivoTrysil, Borsotti sul podio
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...