Ronci a Milano per curarsi il mal di schiena

7
1308

L'obiettivo comunque del romano e gareggiare nel week-end a Arlberg

A Milano con Giordano Ronci: il giovane romano sta facendo fisioterapia e trattamenti per rilsolvere il problema alla schiena. Eccolo nel video.
 

7 COMMENTI

  1. Atleti di Coppa del Mondo sollevano carichi elevati e penso che tutto ciò sia indispensabile, inoltre lo sci non aiuta. Se però ti abitui sin da ragazzo ad usare certe precauzioni (cintura, appendersi dopo ogni serie di squat, eseguire l'esercizio in modo corretto ecc…) molti problemi penso si possano evitare. Io avevo un preparatore che "smadonnava" appena si trascuravano certi particolari e devo dire che nel mio piccolo è servito. Anche se non ho mai sfiorato i livelli di Ronci, ho sempre eseguito certi esercizi con carichi elevati ma non mi hanno dato mai problemi di alcun tipo.

  2. tutti pensano che per aumentare la massa muscolare il lavoro è ALZARE GHISA a manetta.Nella mia carriera per fortuna ho avuto preparatori che lavoravano molto a carico naturale….Dal mio punto di vista gli allenatori seguono la moda dell'anno e iniziano troppo presto ad alzare pesi e si rovinano la schiena e la carriera.PECCATO….Prima il fisico deve avere le basi ed essere forte poi si può pompare come dice il nostro amico Enrico…

  3. Lo sci come sport in sé non aiuta, visto che le sollecitazioni sono tutte scaricate sulla schiena. Per questo bisogna fare preparazione atletica. Il fatto è che spesso si guarda solo al potenziamento dei muscoli funzionali al gesto tecnico, trascurando quelli posturali che servono a preservare le articolazioni. Ad esempio si fanno addominali a go-go e magari si trascurano il potenziamento della muscolatura opposta per riequilibrare la postura. Lo streching magari viene trascurato, perché siamo alla fine dell'allenamento e bisogna scappare a studiare. Insomma il fatto che spesso l'allenatore non sia un preparatore atletico, ma che gioco forza negli sci club si occupa anche della preparazione dei piccoli atleti, spesso può creare qualche problema che durante la crescita definitiva può trasformarsi in patologia. Insomma essere un allenatore o un ex atleta non dovrebbe far presupporre di essere anche un ottimo preparatore atletico. Inoltre occorrerebbe la massima cautela nel controllo dei carichi applicati e soprattutto sul controllo dell'esecuzione degli esercizi, per evitare movimenti sbagliati.

  4. Sarebbe interessante capire se è causato dallo sci o dalla palestra. Sicuramente ora tutti vogliono avere masse muscolari enormi … peccato però che il muscolo si ingrossa ma il resto no. Menischi, cartillagini, legamenti, dischi … per quanto una faccia palestra restano quelli che sono. Ho sentito addirittura di legamanti sostituiti con doppi legamanti intrecciati … stiamo andando verso esseri bionici con le giunture di cristallo. Se invece fosse lo sci … perchè più reattivo, effetto fionda, … non saprei. Sicuramente è una discussione aperta e interessante. Bisogrebbe coinvolgere gente come Vasina, Porcellini, Marcacci, … ortopedici esperti e all'avanguardia su queste problematiche.

  5. Spesso è la preparazione atletica la maggior imputata nell'innesco di queste patologie. Lo sci in ogni caso è uno sport che devasta la schiena e lo era già prima dell'avvento degli sci carve. Si alzano pesi mostruosi ed appena il fisico lo consente di comincia a "pompare" sulla forza. Una cattiva postura durante gli esercizi di massa, può danneggiare abbastanza gravemente lo stato dei dischi intervertebrali. Da qui possono nascere sciatalgie, discopatie ed addirittura ernie! Occorre sempre molta cautela nell'allenamento a secco ed è vivamente sconsigliato il fai da te.