Romed Baumann e Ilka Stuhec vincono la Gardenissima

0
1007

Ben 650 concorrenti si sono sfidati sulle piste della Val Gardena

Si è svolta ieri in Val Gardena la quindicesima edizione della Südtirol Gardenissima, lo slalom gigante più lungo e originale al mondo, con un tracciato di 6 chilometri e un dislivello di ben 1.033 metri.
Giornata di sole e temperature primaverili hanno reso ancor più piacevole la gara per i 650 partecipanti, provenienti da 12 nazioni. La temperatura alla partenza (quota 2.518 m), alle 8 di mattina, era di +1°, la pista non era ghiacciata e il tracciato, con 115 porte, ha retto benissimo il passaggio degli atleti in gara.
Domenica mattina gli impianti “Seceda” e “Col Raiser” erano già in funzione dalle 6.30 per permettere ai partecipanti di effettuare la ricognizione della pista (dalle ore 07.00 alle 08.00).
38 categorie in tutto: fra i primi a scendere la squadra dei ‘Deaflympics’ (audiolesi), seguita dagli ex-atleti di Coppa del Mondo categoria ‘old stars’: Isolde Kostner, Marc Girardelli, Peter Runggaldier, Paoletta Magoni, Ivan Marzola, Karla Delago, Alan Perathoner e Ylvie Runggaldier. Subito dopo i campioni del Circo Bianco: Denise Karbon, Verena Stuffer, Jessica Depauli e Stefanie Moser, Ilka Stuhec e Janina Schenk per le donne e Romed Baumann, Ondrej Bank, Dominik Paris, Stefan Thanei, Massimo Penasa, Jonas Senoner, Kurt Pittschieler e Hagen Patscheider per la categoria maschile. I premi, per i migliori tempi assoluto, maschile e femminile, erano due assegni da 5.000,00 euro e sono stati vinti dall’atleta austriaco Romed Baumann (3.37,74) e dalla slovena Ilka Stuhec (3.47,23).
Nella categoria ‘Old Stars’ hanno vinto i forti ex-atleti di casa Isolde Kostner (3’59,27) e Peter Runggaldier (3’59,96).
Un premio speciale è stato inoltre assegnato ai concorrenti più anziani Helmuth Kunze (1933) e Traudl Gilger (1944). Sono stati premiati, inoltre, gli 11 fans più assidui della Südtirol Gardenissima, che da 15 anni hanno regolarmente partecipano a tutte le edizioni.
La 15a Südtirol Gardenissima si conclude e già si pensa all’edizione 2012, prevista per il 1 aprile, portandosi a casa i ricordi più cari questa giornata di festa, all’insegna dell’ amicizia e dello sport, in uno scenario dolomitico di incomparabile bellezza.