'Robi' Nani vola

2
1057

Decimo nel gigante in Val d'Isere: 'Dedicato al papà di Veronica'

A punti in slalom, ottimo decimo in gigante. Il livignasco cresce in Coppa del Mondo, è soddisfatto dopo il piazzamento sulle nevi transalpine della Val d’Isere. Eccolo: «Un ottimo risultato. Nella prima manche ho chiuso ventinovesimo. La pista era davvero segnata quando sono sceso, allora ho attaccato ma con testa, senza prendere rischi eccessivi. Nella seconda ho sfruttato il fatto di essere partito come secondo, ho dato tutto, anche se ho fatto un errorino nella parte centrale. Il tracciato era bello stretto come piace a me, oggi è un grande giorno per la mia carriera. Vado avanti passo dopo passo, oggi un’altro tassello importante. Dedica? Al papà della mia fidanzata Veronica che non c’è più…». Adesso per Roberto lo slalom di Obereggen martedì in Coppa Europa. Prima però un pò di riposo. Meritato. Vai ‘Robi’!

Articolo precedenteSquisitamente gigante
Articolo successivoScatta l'operazione Gardena
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

2 COMMENTI

  1. …non dimentichiamoci il funambolico e quasi extraterrestre Ligety, che ieri ha avuto pane per i suoi denti, ma con un paio di metri in più tra le porte torna a volare come ha più volte già dimostrato…la "classe" Max e Simo in alta Badia faranno bene anzi benissimo….

  2. … mi sembra che sia l'unico fra i nostri che scii con grande agilità, in maniera un pò funambolica … si vede che è giovane, fa tanti errori ma riesce sempre a uscirne alla grande. Così agili e disinvolti vedo solo Hirsher e Pinturicchio.