Razzoli e Fill, calciatori per un giorno

0
458

Gli azzurri a Star Team for the Children con il Principe Alberto di Monaco

Nello stadio Louis II di Montecarlo, la squadra di calcio capitanata da Sua Altezza Principe Alberto II di Monaco ha incontrato  la ‘Nazionale Piloti’, capitanata da Fernando Alonso, nella tradizionale partita amichevole che ogni anno viene organizzata nel capoluogo monegasco. Una sfida all’insegna dello sport, della mondanità ma soprattutto della beneficenza denominata infatti Star Team for the Children. La partita si è conclusa con un 5 a 3 per la squadra del Principe e a seguire la cena di gala. L’incasso dell’evento è stato interamente devoluto ad AMADE, Association Mondiale des Amis de l’Enfance fondata nel 1963 dalla Principessa Grace di Monaco, ed a LILT,  La Lega Italiana Contro  i Tumori. Tra le fila dei piloti erano presenti anche Giancarlo Fisichella, Sebastian Vettel e Felipe Massa mentre nella squadra reale hanno militato  Pierluigi Casiraghi, Max Biaggi, Loris Capirossi, Claudio Chiappucci, quindi due azzurri dello sci, l’olimpionico Giuliano Razzoli e Peter Fill, bronzo iridato. Ecco al termine della partita un ‘Razzo’ davvero entusiasta: “ Mi sono “dato al pallone” ed è stata una esperienza molto bella, positiva, in compagnia di tanti sportivi per questo importante evento di beneficenza. Mi sono divertito ed ho provato anche  a fare un pallonetto alla Del Piero..ma ho preso il palo…ho un 46 di piede e sono abituato agli scarponi da sci e non alle scarpette da calcio. Poi ho conosciuto il Principe Alberto, persona molto cordiale. Mi ha  fatto piacere sapere che da appassionato di sci ha seguito tutte le mie gare”. Un’iniziativa importante insomma, vuoi per l’aspetto circoscritto alla beneficenza, vuoi per essere un evento utile come volano per uno sport come lo sci ancora troppo poco pubblicizzato.
 
 

Articolo precedenteLecco, realta' vincente
Articolo successivoNovarello, azzurri in sella
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...