Ravetto: 'Una nuova linea di gigantisti'

2

Ledichiarazioni del dt azzurro dopo il gigante di Val d'Isere

Il direttore tecnico Claudio Ravettp è davvero soddisfatto dopo la buona prestazione azzurra nel gigante di Val d’Isère. Ecco cosa ha detto il biellese al termine della gara: «Dopo due prove anonime è arrivata una grossa risposta dalla squadra di gigante, questo grazie all’impegno dei nostri ragazzi, dello staff tecnico e all’ultimo allenamento a Sestirerie che è avvenuto in perfette condizioni su una pista ripida e ghiacciata come quella di Val d’isère. I giovani hanno dimostrato di essere davvero competitivi, di sapersi avvicinare ai primi. Abbiamo una nuova linea per questa disciplina; Luca De Aliprandini si era già mosso molto bene nella gare Nor-Am ma a Beaver Creek non era mai entrato in gara, oggi ha dimostrato un grande valore. Molto bene Giovanni Borsotti che, nonostante avesse necessità di arrivare, ha preso i suoi rischi e ha concluso a ridosso dei top ten. Roberto Nani a oggi è il nostro gigantista più regolare; dopo il decimo posto di Beaver Creek in Val d’Isère ha addirittura mancato il podio a causa di due errori. Inoltre Alex Zingerle ha sempre avuto distacchi alti, invece oggi è la prima volta che l’ho visto sciare bene, ha molto margine ancora. Qualche risveglio dai ‘senatori’, ma oggi un applauso particolare a questi ragazzi più giovani che dimostrano di poter essere davanti».     

2 COMMENTI