Ravetto: 'Niente da fare, non siamo competitivi'

1
1288

Live : «Sochi è per scorrevoli, non possiamo presentarci così»

Claudio Ravetto è appena tornato dalla riunione di giuria. Si siede nella hall dell’albergo degli azzurri, dove lo incontriamo. Domani c’è la discesa sulla Saslong, partenza sempre alle 12.15. Il direttore tecnico analizza la prova di oggi dei suo ragazzi: «Sono anche stufo di ripeterlo, così non va, in queste condizioni non siamo competitivi. Facciamo fatica, non facciamo velocità sui piani. Credo che dovremo modificare qualcosa nell’allenamento estivo. Cercare di programmare almeno per i velocisti un altro periodo sudamericano, dedicato ad approfondire anche un lavoro su certe pendenze. Serve una rivoluzione, un approccio diverso, a Sochi c’è una pista per scorrevoli, per slitte, non possiamo presentarci in queste condizioni. Oggi nessuno è mai stato in gara. Werner Heel era uno che oltre a afre bene le curve, riusciva a trovarsi a proprio agio sul piatto, sul morbido. Ora fatica anche un pò anche lui. Dominik Paris è assente in Gardena, proprio quando necessitavamo di uno sensibile. Anche Siegmar Klotz che ama queste nevi non è stato performante. Tutti hanno fatto troppa fatica, anche Christof Innerhofer e Peter Fill. Domani c’è la discesa, ma  a dire la verità non sono proprio così fiducioso. Arrivano i nostri pendii? Non mi interessa andare forte a Bormio, a Kitz, voglio vincere la Coppa di discesa e quindi andare forte solo in determinante situazioni non è sufficiente».

1 COMMENTO