Ravetto: "Mi aspetto un grande risultato"

0
164

"Multa per il caso Vuarnet? Direi le stesse cose, lo faccio per i ragazzi"

C’è la tradizionale conferenza stampa della vigilia. Ci sono gli 8 supergigantisti al completo con l’allenatore responsabile Gianluca Rulfi e il direttore tecnico Claudio Ravetto. Il dt parla per primo e si leva subito un peso dallo stomaco: "Sia chiaro, le dichiarazione su Vuarnet le rifarei subito. Ho detto tutto questo per gli atleti, per la causa dei ragazzi. Forse arriverà anche una multa? La pagherò, cosa devo fare. Mi assumo la responsabilità, del resto eravamo arrivati ad un punto che non potevo più tacere". Poi ci scherza su: "Tranquilli, ci siamo lavati le divise. Non puzzeremo". Ieri in Consiglio Federale pare che vi siano stati interventi contro Ravetto per le dichiarazioni fatte a raceskimagazine.it e poi riprese dai maggiori quotidiani. Ravetto è deciso come sempre. Gli atleti ascoltano, e dal loro sguardo sembra proprio che ogni cosa che afferma il loro dt sia condivisibile punto per punto. Ravetto non ha parlato a caso, quelle cose erano condivise. Poi parla della gara, dei ragazzi: "Ora è venuto il momento di raccogliere un risultato. Troppe volte siamo arrivati vicini al podio, abbiamo già dato. C’è Christof Innerhofer in prima fila, davvero a proprio agio su questa Saslong dura e mossa. Poi ottime opportunità per Peter Fill, anche se necessita ancora un po’ del ritmo gara, e Werner Heel, che ha risolto i problemi alla mano. Patrick Staudacher è un po’ in ombra, deve ancora smaltire il lavoro fatto in estate. Poi ci sono i giovani. Crescono gara dopo gara, adesso spero raccolgano risultati. Fra questi mi aspetto molto da Dominik Paris. In estate ed autunno faceva paura in allenamento, ora sente un po’ di pressione, ma tranquilli, arriverà".

Articolo precedenteMyhrer, il 'sopravvissuto' di Obereggen
Articolo successivoIl Ciaslat? Sembra Adelboden..
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...