Ravetto, il Coni scende in campo

4
464

Pagnozzi ha chiesto a Morzenti di fare una proposta a Ravetto

Siamo all’ultima puntata? No, ma quasi. Il presidente Fisi Giovanni Morzenti ha incontrato a Roma il segretario generale del Coni Raffaele Pagnozzi per trovare una ‘quadra’ sul futuro del direttore tecnico Claudio Ravetto. Nell’incontro della settimana scorsa a Torino Morzenti aveva chiesto al tecnico biellese di fare una proposta ,ma Ravetto aveva affermato: “Mi hanno licenziato, di conseguenza sono loro che devono formulare una proposta e io vedere se accettare o meno”. Pagnozzi infatti ha chiesto a Morzenti di fare una proposta al direttore tecnico tramite il Consiglio federale, perché secondo il Coni Ravetto ha avuto risultati straordinari a Garmisch. Insomma, il Coni cercherebbe una mediazione che fino a ieri sembrava impossibile. Cosa dice Ravetto?: “Aspetto una proposta. Non  ho mai fatto polemiche  e non voglio farle adesso. Se ho parlato con i miei tecnici sul futuro? Certo, se dovessi rimanere abbiamo già fatto i programmi. Intanto ad aprile continueremo a lavorare sfruttando la neve invernale”.
 

4 COMMENTI

  1. L'inettitudine,l'arroganza e l'incompetenza di questa presidenza si evidenzia una volta di più anche da questi fatti.
    Morzenti fatti da parte e lascia lavorare chi esprime fatti,cercati un posto in qualche squadretta di calcio rionale.

  2. Sono anch'io convinto si tratti, usando un eufemismo, di una tirata d'orecchie. Ritengo che il presidente si debba occupare dello sviluppo dello sport di cui la Federazione è responsabile e non di fare il tecnico. Il presidente dovrebbe avere "visione" strategica, conoscere il movimento, operare le scelte per il futuro ed operare per raggiungere gli obiettivi strategici, agli allenatori la tecnica e le tattiche per raggiungere gli obiettivi di breve e medio periodo.
    Detto questo invito ad analizzare le prestazioni delle varie squadre, perchè se ci sono quelle andate bene, purtroppo per altre, quella dei gigantisti, ad esempio, non sono andate così bene. Ma forse sarebbe il caso di analizzare atleta per atleta, ed il presidente dovrebbe occuparsi di fare avanzare nuove forze…..

  3. Appare evidente che più che tentare una mediazione il Coni, nella persona del Dottor Pagnozzi, sta censurando, sia pur con una formula molto delicata, il pensiero del Presidentissimo. Purtroppo l'educazione, il buon senso e la competenza non si acquisiscono nè con le mediazioni nè con le imposizioni!

  4. Politicamente questa al paesello mio si chiama TIRATA DI ORECCHIE!!!
    Di fatto il C.F. ed il suo presidente sono stati messi in mora dal CONI. ***********. Speriamo che si ravvedano e non si getti alle ortiche il lavoro di quattro anni.