Ravetto: "A Soelden niente atleti dei Gruppi Sportivi"

3
163

Domani verranno pubblicate le nuove WCSL di gigante

Dalla Oeztal arrivano buone notizie: l’ultima ispezione della Fis, guidata da Hans Pieren, ha dato esito positivo. Programnma confermato, dunque, per la opening della stagione a Soelden. La squadra azzurra sta ultimando la preparazione e giungono anche le prime indicazioni sulle convocazioni. «La squadra ha lavorato molto bene, sia ad Ushuaia che successivamente sui ghiacciai. In particolare a Saas-Fee abbiamo trovato buone condizioni di innevamento e ci dovremmo presentare alla prima gara della stagione più ‘attrezzati’ dell’anno scorso». Ci è sembrato bello deciso il direttore tecnico Claudio Ravetto. «L’anno scorso a Val d’Isere avevo già detto che l’unica disciplina in cui dovevamo rimetterci al passo con i migliori era proprio il gigante. Abbiamo cambiato un po’ di cose, sono abbastanza fiducioso. Inoltre i ragazzi hanno avuto un supporto decisamente migliore in termini di preparazione e attrezzatura». Insomma, tutto sembra procedere per il meglio. Ma chi scenderà in pista sul Rettenbach? Oltre agli atleti sicuri Blardone, Moelgg, Simoncelli e Innerhofer ci saranno i due che hanno fatto il posto dalla Coppa Europa, Gufler e Ploner. «Poi verrà schierato Werner Heel – ha spiegato Claudioche per la prima volta quest’estate ha dimostrato di voler credere seriamente in questa disciplina. Scia molto bene, non so se sarà già in grado di fare risultato, ma in futuro potrà togliersi delle soddisfazioni». A questi si aggiungerà il recuperato Alberto Schieppati. «Ha svolto tutta la preparazione, sta ritrovando sicurezza, sarà sicuramente al via». Domani verrà pubblicato dalla Fis l’aggiornamento della WCSL di gigante: se Schieppati sarà ancora nei primi 100, Ravetto schiererà al cancelletto un giovane. Dovrebbe essere Antonio Fantino, ma l’incognita è legata alle liste, dato che ogni nazionale può iscrivere un solo atleta fuori dai 100 al mondo. «Peccato per Hagen Patscheider, stava andando molto forte e l’avrei sicuramente convocato. Ha problemi alla schiena e deve stare fermo per un po’». Resterebbero un posti, a questo punto, ma Ravetto si è mostrato categorico. «Piuttosto porto un atleta in meno – ha concluso Claudioma non ho intenzione di convocare atleti fuori squadra se non ho la certezza che possano fare risultato. Per cui aspetto di vedere le prime gare di Coppa Europa per decidere». Semaforo rosso, dunque per le ambizioni di Wolfgang Hell, Omar Longhi e Alessandro Roberto. Domani pubblicheremo la nuova WCSL e scopriremo se Ravetto potrà convocare o meno Antonio Fantino.

3 COMMENTI

  1. Non capisco … il Titolo questo articolo sono parole di Ravetto o una estrapolazione del giornalista ? In sintesi se è una frase di Ravetto, perchè è stato messo un veto ai "Militari" ? Considerato l'aiuto che danno agli atleti Italiani i corpi militari … la frase mi sembra veramente poco felice !!!

  2. peccato però gareggiare con un atleta in meno del contingente. Secondo me il fatto che i nostri giovani abbiano poco spazio in Coppa Europa comporta poi che siano in pochi ad entrare nei top 100 della specialità come punteggio.