Prosegue l’ottimo lavoro degli slalomgigantisti a Zermatt

Nel Vallese il primo raduno sciistico del team del nuovo responsabile Locher

0
Maurberger, Eisath e Pfeifer a Zermatt

Ancora due giorni sulle nevi perenni di Zermatt per il team degli slalomgigantisti azzurri di Coppa del Mondo. Sul ghiacciaio vallese il team di Max Carca e dal nuovo tecnico responsabile Steve Locher, coadiuvato da Stefano Costazza, dai nuovi ingressi Giancarlo Bergamelli e Andrea  Viano e quindi da Daniele Simoncelli, ha effettuato il primo stage sciistico del 2017. Per i ragazzi un raduno dedicato essenzialmente all’addestramento e alla rifinitura con i nuovi materiali. Presenti per l’occasione tutto il team, eccezion fatta per l’infortunato Giovanni Borsotti che ugualmente è salito qualche giorno a Zermatt per farsi trattare dal fisioterapista/osteopata Luca Caselli.

UNDICI AZZURRI SUGLI SCI – In pista il rientrante Giuliano Razzoli, Manfred Moelgg, Stefano Gross, Patrick Thaler, Roberto Nani, Luca De Aliprandini, Florian Eisath, Riccardo Tonetti, Andrea Ballerin, Simon Maurberger e Tommaso Sala. Gli skiman: Andrea Noris che prende il posto di Giuseppe Bianchini che in Volkl avrà compiti dirigenziali, Patrick Luzzo Merlo, Michael Moelgg, Heino Pfeifer e Matteo Bortolotti che sostituisce provvisoriamente Gianluca Petrulli che è fermo a causa di un incidente stradale. Dopo i primi giorni dedicati al campo libero e ai pali nani, ora è già tempo di pali e porte tradizionali. A parte domenica, i ragazzi sono sempre saliti in ghiacciaio e si sono allenati in ottime condizioni davvero.