Pronto a stupire

0

Dopo un anno di stop Mattia Casse ora finalmente sta bene

Dopo aver perso tutto lo scorso inverno a causa dell’infortunio alla spalla, Mattia Casse adesso si è messo definitivamente alle… spalle quell’incidente e guarda avanti. Positivo il bilancio della trasferta sudamericana. Ecco Matti, valsusino di nascita, da giovane tarvisiano, oggigiorno bergamasco per amore: «Fra Ushuaia e Termas De Chillan ho lavorato bene. In Argentina mi sono concentrato sul gigante, sto facendo progressi e concentrandomi sulla profondità in curva. In Cile nonostante il tempo un po’ bizzarro, ci siamo cimentati in velocità con buoni risultati. Da quest’anno a pieno titolo nel team Head c’è Silvano Varettoni, con cui mi trovo molto bene e devo dire che con lo skiman Thomas Tuti siamo davvero affiatati. Oggi per il secondo giorno, dopo una settimana di riposo dove ho trascorso qualche giorno al mare, riprendo con l’atletica. Tornerò sulla neve dall’11 a Tignes per fare ancora velocità». Dall’8 novembre poi Casse e il ‘dream team’ dei discesisti raggiungeranno il Colorado. Poi si farà davvero su serio. Mattia Casse ha voglia di stupire…

Articolo precedente'Competitive a dicembre'
Articolo successivoLindsey Vonn: 'Potrei rientrare a Soelden'
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...